Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Nasce “NATURA”, il nuovo progetto sostenibile di Segafredo Zanetti

In occasione di Sigep, l’azienda bolognese dimostra il suo impegno concreto a favore della sostenibilità, con il lancio di una nuova miscela 100% arabica
Photo credits: fonte ufficio stampa Barabino & Partners

Segafredo Zanetti torna protagonista al Sigep – dal 21 al 25 gennaio a – presentando “Natura”, un progetto nato dalla volontà di creare una miscela che avesse un impatto ambientale, sociale ed economico più profondo di una semplice tazzina di caffè.

L’azienda dimostra il suo impegno concreto a favore della sostenibilità con il lancio di Segafredo Natura Bio, la nuova miscela 100% arabica proveniente da agricoltura biologica destinata al settore Horeca, confermando la strategicità che questo canale riveste per il proprio business.

Con le sue note fruttate e di cioccolato al latte, Segafredo Natura Bio punta a offrire un’esperienza di raffinata complessità tramite un profilo sensoriale unico. La nuova miscela è un’offerta dedicata ai bar di tutta la Penisola, che non solo potranno offrire ai loro clienti un caffè con un mix inedito di note aromatiche, ma che avranno anche la possibilità di giocare un ruolo fondamentale nella protezione e preservazione dell’ambiente.

L’intera fase produttiva di Segafredo Natura, dalla coltivazione nei Paesi di origine alla tostatura e al confezionamento presso gli stabilimenti, tutela l’equilibrio naturale dell’ecosistema. L’azienda adotta metodi che garantiscono il rispetto della terra, limitando o evitando il ricorso a prodotti e sostanze di sintesi chimica, contribuendo a mantenere alti i livelli di biodiversità.

Inoltre, con l’obiettivo di coinvolgere partner e clienti nel percorso di sostenibilità, Segafredo si impegna a piantare 10 nuovi alberi per ogni nuovo cliente bar di Segafredo Natura Bio. Gli alberi andranno a ripopolare le pendici del monte Majella in e daranno vita alla foresta Segafredo.

“Con Natura, abbiamo voluto dare vita a un progetto che andasse oltre la tazzina di caffè e che avesse, fin da subito, un impatto significativo e misurabile sull’ambiente. La nascita del primo bosco Segafredo per la comunità, insieme alla nostra collaborazione con agricoltori biologici, fanno parte di un nuovo modello di sviluppo sostenibile intrapreso dalla società, che mira al benessere di tutti gli stakeholder coinvolti, in una logica di restituzione al territorio che da sempre fa parte del nostro DNA e approccio imprenditoriale”, commenta Nicolas Peyresblanques, Ceo di Segafredo Zanetti Italia.

I bar che acquisteranno Segafredo Natura Bio potranno mettere a disposizione dei loro clienti diversi materiali come i tovaglioli Made in Italy 100% riciclabili, i bicchierini “take away” compostabili e lo zucchero . Per ogni caffè, il consumatore riceverà in omaggio un sacchetto con la posa da poter riutilizzare a casa per diversi usi, ad esempio, come fertilizzante per le piante. Così facendo, Segafredo punta a rendere partecipe anche il consumatore in un’esperienza sostenibile a 360 gradi che coinvolge tutta la comunità.

Per ulteriori informazioni visitare:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi