Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Natale: Bottega (Prosecco), ‘sarà l’anno del boom degli spumanti, finalmente la nostra politica tifa Italia’

Un vero e proprio boom dei nostri spumanti: è quello che ci attende tra Natale e il 2024 secondo Sandro Bottega, patron di Bottega SpA, l’azienda vitivinicola veneta di Bibano (Treviso) che esporta prosecco in 150 Paesi di tutto il mondo, e ideatore dei “Prosecco Bar” che stanno spopolando in tutto il mondo.
Photo credits: fonte ufficio stampa

«La politica del governo di valorizzare il Made in Italy sta dando i suoi frutti e di Made in Italy se ne parla molto di più: intendiamoci, c'è ancora molta strada da fare, ma la via è sicuramente quella giusta. Inoltre, dopo tanti anni di esterofilia, finalmente un anno in cui si vede un boom dei nostri spumanti anche in Italia: non solo champagne, a cui nulla si toglie, ma nemmeno si guarda dal basso verso l'alto e infatti le vendite dei nostri spumanti premium volano del +70% nel mercato , enoteche, ristoranti e mondo della notte». Parola di Sandro Bottega, che prosegue: «Dopo aver lanciato a Londra il primo Prosecco vintage, con l'annata 2013 e le nostre verticali del prosecco già sperimentate con almeno 100 giornalisti, master of wine e professionisti già da 5 anni tra la stampa del mondo, vediamo che i riconoscimenti del Bottega Gold stanno arrivando anche qui in Italia, Paese che da sempre guarda alla Francia con la giusta ammirazione, ma dove rinomate case di metodo classico – e adesso anche il prosecco vintage – si sono ricavate un bel segmento del bere di lusso. Tutto esaurito quindi anche a causa delle vendemmie degli ultimi anni che non sono state mai abbondanti, oltre alla difficoltà dei mesi scorsi di reperire manodopera. Se quindi la bolla delle bollicine del 2022 è rientrata, adesso è il momento dei consumi italiani, con un al futuro del nostro Paese che molto dovrà ancora fare per proteggere le proprie denominazioni d'origine nel mondo», conclude Sandro Bottega.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi