Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

NEWLAT FOOD raggiunge euro 105 milioni di fatturato nella pasta in Germania facendo segnare un record storico in termini di fatturato e volumi

Il management di Newlat Food S.p.A. (“Newlat Food” o la “Società”) è orgoglioso di comunicare ai propri azionisti e a tutti gli stakeholder del gruppo il raggiungimento, alla fine del mese di novembre 2022, di un risultato storico per la propria controllata tedesca Newlat GmbH.
Photo credits: fonte ufficio stampa Barabino & Partners

A fine novembre, infatti, Newlat GmbH ha raggiunto Euro 105 milioni di fatturato rispetto a Euro 80 milioni alla fine del mese di novembre 2021, con un nuovo record di volumi per la pasta italiana a marchio Delverde che – nel primo anno di distribuzione in Germania – ha già superato i volumi di vendita del marchio Buitoni. Il fatturato totale in Germania è cresciuto alla fine del mese di novembre di oltre il +31% a valore ed il +14 % a volume rispetto a novembre 2021.

La chiusura 2022 rappresenterà il miglior anno di sempre in termini di fatturato e volumi per il gruppo in tutti i segmenti di mercato in cui opera con consolidamento della leadership dei propri brand di pasta nel mercato tedesco nonostante l’abbandono del marchio Buitoni.

Il Presidente Angelo Mastrolia ha commentato: “In un contesto di mercato estremamente complicato, nonostante gli aumenti di prezzo posti in essere per proteggere la redditività del gruppo dalla forte ondata inflattiva, Newlat GmhH ha fatto segnare un record storico di volumi e di fatturato, raggiungendo alla fine del mese di novembre

Euro 105 milioni di fatturato, proprio nell’anno in cui Delverde ha pienamente sostituito il marchio Buitoni. Si tratta di un risultato straordinario che da un lato esalta la grande qualità dei nostri prodotti e la riconoscibilità che un brand di grande tradizione come Delverde ha saputo guadagnarsi in poco tempo, dall’altro è dimostrazione del rigore strategico che da sempre accompagna le scelte operative e commerciali del Gruppo”.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi