Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Notte Bianca del Gusto 2024, edizione da record per l’evento che celebra le eccellenze locali

Latteria Soligo ha ospitato il Gran Galà della rassegna enogastronomica con le premiazioni del 10° Concorso Enologico. Gran Fascetta d’Oro alla cantina Tomasi di Corbanese di Tarzo (TV). Quasi 2.000 le presenze alla Notte Bianca del Gusto.
Photo credits: fonte ufficio stampa

Una grande festa dedicata alla valorizzazione delle eccellenze locali, alla scoperta del territorio e al piacere della condivisione. Sono questi gli ingredienti di una ricetta di successo quale la Notte Bianca del Gusto, evento di promozione delle produzioni enogastronomiche dell'Alta Marca firmato da Primavera del Conegliano Prosecco e Latteria Soligo per far vivere al pubblico la vera essenza di queste terre.

Andata in scena sabato 6 luglio 2024, presso la sede di Latteria Soligo, la Notte Bianca del Gusto ha segnato in questa edizione un vero record, registrando quasi 2.000 presenze all'evento.

Ad aprire la serata, come da tradizione, il Gran Galà della Primavera del Conegliano Valdobbiadene Prosecco con le premiazioni della 10^ edizione del Enologico Fascetta d'Oro, durante le quali si è voluto ricordare anche l'enologo Federico Martinotti, inventore del celebre Metodo di spumantizzazione che porta il suo nome, nel centenario della sua scomparsa. Oltre al numeroso pubblico di turisti ed appassionati, sono state molte autorità giunte in platea a portare il proprio sostegno: il Sindaco di Farra di Soligo Mattia Perencin, l'Ass. Regionale all'Agricoltura Federico Caner, il Consigliere Regionale Sonia Brescacin, il neoeletto presidente del Consorzio di tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG Franco Adami, solo per citarne alcuni.

La Notte Bianca del Gusto che realizziamo insieme alla Primavera del Conegliano Valdobbiadene Prosecco è un bell'esempio di collaborazione – ha sottolineato in apertura Lorenzo Brugnera, presidente di Latteria Soligo – Un evento nato dal connubio tra i formaggi, la storia di Latteria Soligo, i nostri formaggi e i meravigliosi vini di questa terra, vini eroici perché lavorare su queste colline è davvero faticoso. Elementi che danno vita a qualcosa di molto bello, divertente e piacevole, una serata in cui si sta bene e si riscopre il piacere di stare insieme. È anche un momento in cui questo territorio si promuove e si fa conoscere anche attraverso le proprie eccellenze, diventando un territorio accogliente e sempre più preparato ad accogliere un turismo di qualità.

Sono ormai dieci anni che realizziamo questo evento e questo concorso enologico, l'unico dedicato esclusivamente ai vini del territorio dell'alta marca Trevigiana. – ha proseguito Giovanni Follador, coordinatore della Primavera del Conegliano Valdobbiadene Prosecco – Tante sono le aziende che ci onorano ogni anno con la loro presenza alla rassegna, un segnale importante che ci sprona a lavorare sempre meglio. Quest'anno siamo giunti alla 29esima edizione della Primavera del Conegliano Valdobbiadene Prosecco, manifestazione che è andata molto bene, con un grande afflusso di turisti, richiamati sulle nostre colline anche dal fatto che il nostro territorio, come si sa, è diventato patrimonio dell'umanità Unesco. Un richiamo forte, come lo sono le nostre eccellenze locali che stasera, alla Notte Bianca del Gusto, diventano le protagoniste assolute.

“Il Conegliano Valdobbiadene è un territorio straordinario – ha quindi spiegato Franco Adami, presidente del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Docg – In questa occasione vengono giudicati, assaggiati, premiati dei vini che hanno partecipato a un percorso di selezione, gestito anche dall'Associazione Enologi. Ma questo è solo il prodotto finale. Dietro a questo prodotto c'è un tessuto sociale incredibile, ci sono numerose famiglie che lavorano vigneti eroici e c'è un territorio straordinario ricco di eccellenze, come quelle che possiamo assaggiare in questa serata”.

“Questa notte bianca della Latteria Soligo è un'istituzione nelle nostre colline – ha concluso Federico Caner, assessore all'agricoltura e al turismo di Regione del – una grande occasione per mettere insieme tutte le eccellenze del nostro territorio. Grazie a loro non solo promuoviamo le colline di Conegliano Valdobbiadene ma tutto il nostro territorio che, tra l'altro, non è soltanto legato al Prosecco ma a tanti altri prodotti tipici. Non a caso siamo all'interno di una Latteria e, come dico sempre, i formaggi e i tanti altri prodotti che produciamo nella nostra terra sono fondamentali anche per l'incoming turistico, perché gran parte dei turisti vengono qua anche per mangiare e bere bene. Basti pensare che i primi tre mesi del 2024 hanno registrato un più 39% di presenze rispetto ai tre mesi del primo trimestre del 2023 proprio in questa area, questo significa che c'è un turismo di un certo tipo che vuole venire qua per degustare i prodotti locali ma anche per conoscere le tante eccellenze culturali che quest'area offre”.

LA GRAN FASCETTA D'ORO 2024

64 vini premiati su 236 etichette in gara, questi i numeri della 10^ edizione del concorso.

A conquistare il PREMIO SPECIALE “GRAN FASCETTA D'ORO”, assegnato al vino spumante “Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg” che in assoluto ha ottenuto il miglior punteggio, è stato il CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO SUPERIORE DOCG SPUMANTE BRUT 2023 della cantina Tomasi di Corbanese di Tarzo (TV).

Una scelta certamente non facile, data l'alta qualità dei 236 prodotti in concorso, ma alla fine i commissari della giuria hanno eletto il miglior vino spumante dell'anno delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene.

La casa spumantistica di Valdobbiadene che si è aggiudicata la Gran Fascetta d'Oro, ha conquistato anche un'opera d'arte che rappresenta un omaggio al talento e alla cultura delle terre del Prosecco Superiore. Una creazione sapientemente disegnata e forgiata dalle mani del “Fabbro Artistico” Valentino Moro che rende omaggio alla sapienza vinicola dei produttori locali.

2^ EDIZIONE DEL PREMIO UNESCO

Durante il Gala è stato conferito anche il 2° PREMIO Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, in collaborazione con l'Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene. Ad aggiudicarsi questo speciale titolo il VALDOBBIADENE PROSECCO DOCG SUPERIORE SPUMANTE BRUT MILLESIMATO RIVE DI COLBERTALDO “MASCHIO DEI CAVALIERI” 2023 firmato da Cantine Maschio di Cantine Riunite e CIV di Visnà di Vazzola (TV). Un risultato di tutto rispetto, poiché il riconoscimento viene assegnato al Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, menzione “Rive”, che ha ottenuto il punteggio più elevato. Nel caso tale vino sia il vincitore anche del premio Gran Fascetta d'Oro, il premio UNESCO va al secondo vino tipologia Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG con la menzione aggiuntiva “Rive” col punteggio più elevato.

3° PREMIO “LA SCELTA PIÙ GREEN”

Terza edizione per il Premio “La scelta più green” indetto dal comitato Primavera del Conegliano Valdobbiadene Prosecco e dal Consorzio Agrario di e , un riconoscimento dedicato alle realtà vitivinicole del Conegliano Valdobbiadene che hanno deciso di rendere più sostenibile la loro produzione.

Il titolo 2024 è stato assegnato all'azienda agricola REBULI ANGELO E FIGLI di Valdobbiadene (TV).

A consegnare il premio, una scultura del M° Marco Varisco, è stato Mattia Mattiuzzo, consigliere del Consorzio Agrario, con la seguente motivazione: “L'azienda si è impegnata con grande determinazione nel dar vita a dei processi energetici aziendali capaci di coprire quasi il 100% del fabbisogno della propria impresa. Lo ha fatto sfruttando le strutture già esistenti e considerando un impatto ambientale pari a zero. Una soluzione che può essere un esempio per altre realtà: questa scelta, oltre ad essere green, è stata anche una scelta che ha potuto liberare delle risorse da investire in altri progetti che tengano conto del concetto di sostenibilità”.

LA NOTTE BIANCA DEL GUSTO

Al termine delle premiazioni, i festeggiamenti sono proseguiti con La Notte Bianca del Gusto grazie agli “Stand Gastronomici 100% ” allestiti presso la sede di Latteria Soligo. Un momento di grande festa e un'occasione imperdibile per degustare i vini vincitori del 10° Concorso Enologico Fascetta d'Oro abbinati a prodotti e piatti locali, a partire dalle eccellenze di Latteria Soligo, custode della tradizione lattiero-casearia di queste terre. Un percorso gastronomico per la prima volta totalmente “Gluten Free”.

Non sono mancati i grandi piatti locali, come il tradizionale Spiedo con polenta e patatine del Gruppo Alpini Soligo; il Risotto con zafferano, zucchine in fiore e Casatella Trevigiana DOP a cura di Assocuochi; La Battuta di Carne di Bruno Bassetto; la Pizza Margherita senza glutine e senza lattosio della pizzeria Tramonti del Maestro Mirko Fariello; una golosa selezione di Formaggi di Latteria Soligo, il di Latteria Soligo ed il Tiramisù dell'Istituto Beltrame di Vittorio Veneto.

Non è mancata nemmeno la musica grazie al dj set e l'animazione a cura di Radio Company, con la musica di Dj Gianluca Pacini e l'animazione di Max La Voce.

Chiusura della serata in dolcezza con l'Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene e il taglio della che ha festeggiato il 5^ anniversario dalla nomina delle nostre Colline a Patrimonio dell'Umanità UNESCO.

Un evento reso possibile grazie alla collaborazione tra Latteria Soligo, il mondo Pro Loco, gli Alpini, i Carabinieri in congedo e le Amministrazioni locali.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi