Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Novembre tutto da degustare con Amaro Rubino, il liquore artigianale biologico a Golosaria 2022 dal 5 al 7 novembre

Novembre ricco di eventi per Amaro Rubino che, dopo aver vinto il premio assoluto ai World Liqueur Awards come miglior liquore di erbe al mondo e d’Italia 2022, aver partecipato come partner al festival Cocktail Invasion in Quebec è pronto a continuare a far conoscere i sapori autentici del nostro paese in Ita-lia e all’estero.
Photo credits: fonte FB Comunicazione

Da sabato 5 a lunedì 7 novembre primo appuntamento di Amaro Rubino in Bottiglieria a Golosaria, la manifestazione in programma all'Allianz MiCo Congressi, che valorizza sapori e prodotti del nostro Paese.

Matteo Rubino, ideatore dell'amaro che porta il suo nome, sarà presente per raccontare la storia del suo prodotto e per farlo degustare ai visitatori della manifestazione. Amaro Rubino è inoltre stato selezionato per essere inserito nella Guida Il Golosario 2023, nella quale ogni anno Paolo Massobrio e Marco Gatti propongono il meglio della produzione Made in Italy.

Il 7 novembre Amaro Rubino sarà anche alla del Made in Italy a Düsseldorf, nella location Classic Remise. Un palinsesto ricco di eventi internazionali interamente dedicati alle filiere Made in Italy e agli autentici prodotti enogastronomici italiani. Il format “I Love Italian ”, realizzato in collaborazione con la Camera di Commercio italiana per la Germania, è alla sua seconda edizione e nasce dalla volontà di fare scoprire ai professionisti internazionali le eccellenze degli amari e degli spirits italiani.

Il 21 novembre Amaro Rubino sarà ospite all'evento di degustazione organizzato da Bibo Potabile, il proprio partner per la distribuzione. Un appuntamento che vedrà l'amaro partecipare insieme a molte altre aziende, nella bellissima location milanese della Fonderia Napoleonica Eugenia, in Via Thaon di Revel.

Amaro Rubino Bio-Start up e prodotto, frutto della passione liquoristica di Matteo Rubino, dapprima amatoriale. Dopo alcuni anni di sperimentazioni personali della formula e una ricerca appassionata all'aperto, a inizio 2020 fa il suo esordio sul mercato. Un liquore d'erbe artigianale, prodotto in piccoli lotti, tra i primi della sua categoria ad aver ottenuto la certificazione biologica. Realizzato con miele locale e botaniche che tipicamente crescono o si coltivano nella terra tra i laghi e le Prealpi lombarde e piemontesi, con ingredienti da agricoltura biologica e biodinamica. Il suo aroma è un complesso ma delicato bouquet floreale e balsamico, con un grado alcolico pari al 25%. Nel 2021 viene giudicato con un punteggio di 91 su 100 dalla giuria International Wine & Spirits Competition e vince il premio come Miglior Liquore d'Erbe al Mondo 2022, assegnato dai World Liqueur Awards inglesi. La filosofia green di Amaro Rubino si impegna nel ridurre sempre di più l'impatto dei processi produttivi e del packaging sull'ambiente.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi