Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Nuovo Trentodoc per Maso Martis: è il Brut Nature, elogio allo Chardonnay

Arriva un nuovo Trentodoc non dosato in casa Maso Martis: è il Brut Nature, elogio alle potenzialità dello Chardonnay in purezza che la famosa Maison trentina rilascerà sul mercato il prossimo giugno.
Photo credits: fonte ufficio stampa

Fresco, deciso e versatile, è un dosaggio zero – ossia zero residuo zuccherino – millesimato, agile e disinvolto, che Maso Martis ha messo a punto per fare esprimere al meglio il carattere delle sue uve di montagna e, al contempo, regalare ai wine lover un metodo classico smart e in grado di rispondere alle esigenze dei palati più esigenti, che ben sappiamo preferiscono spesso la versione Nature degli sparkling.

«I consumatori richiedono sempre più una bevuta decisa, fresca, che possa accompagnare tutte le occasioni. Abbiamo così deciso di interpretare in maniera ancora più incisiva il nostro Blanc de Blancs, che racchiude tutta la freschezza dello Chardonnay di collina», sottolinea Alessandra Stelzer, figlia dei fondatori Antonio e Roberta Stelzer, oggi alla guida di Maso Martis insieme alla sorella Maddalena.

La vinificazione parte da una vendemmia a mano a cui segue immediatamente una pressatura soffice delle uve intere di Chardonnay. A seguito della prima fermentazione avviene la separazione dai lieviti e la preparazione della cuvée. Conservato in serbatoi d'acciaio, viene imbottigliato la primavera successiva con l'aggiunta di lieviti selezionati. Dopo una permanenza sui lieviti per un periodo minimo di 24 mesi, viene eseguito il remuage e quindi la sboccatura, senza l'aggiunta di zucchero nella liqueur d'expedition, con successivo confezionamento.

Alla vista, il nuovo Trentodoc Brut Nature di Maso Martis si presenta di colore giallo paglierino scarico, mentre al naso profuma di frutta fresca e fiori bianchi, con un leggero sentore di lievito. Al sorso il perlage è fine e persistente, in un insieme croccante, equilibrato ed elegante, di grande appagamento.

Perfetto con antipasti a base di crostacei o verdure, fritture, primi piatti delicati, preparazioni a base di pesce, carni bianche e formaggi freschi o di media stagionatura.

L'annata d'esordio per la versione da 0,75 lt è il millesimo 2021, prodotto in 10mila bottiglie e con un prezzo al pubblico in enoteca tra i 28,00 e i 30,00 euro.

Sono state prodotte anche 350 bottiglie in formato magnum del millesimo 2020, prezzo al pubblico in enoteca tra i 60,00 e i 65,00 euro.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi