Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Packaging e sostenibilità, per Eridania è un binomio vincente

Imballi per il 75% in carta o cartoncino e quasi totalmente riciclabili, riduzione progressiva dell’impiego della plastica e attività mirate in Ricerca e Sviluppo, per cercare sempre nuove soluzioni e offrire ai consumatori prodotti capaci di tutelare sia la qualità degli stessi sia la salute del Pianeta: l’azienda leader della dolcezza punta su packaging attenti all’ambiente, in un’ottica fortemente orientata alla sostenibilità.
Photo credits: fonte inc-comunicazione.it

Quando si parla di sostenibilità alimentare, oggi è necessario guardare non soltanto alla filiera produttiva, ma anche al consumatore e alle sue scelte: secondo l'ultima indagine Nomisma[1], la filiera agroalimentare è considerata dagli italiani il quarto settore maggiormente responsabile del climate change, dopo industria energetica, trasporto aereo e trasporto su gomma.

Forte di questa consapevolezza, Eridania, azienda leader nel mercato della dolcificazione e da ormai un decennio impegnata in un percorso di sviluppo sostenibile, ha scelto di inserire tra i pillar della sua agenda green anche l'attenzione in materia di packaging, in un'ottica fortemente orientata alla sostenibilità.

È in questo senso che, negli ultimi anni, l'azienda ha intrapreso iniziative per ridurre progressivamente l'impiego della plastica (-14% per i pack primari e -13% per i pack secondari), con l'obiettivo di alleggerire il materiale di confezionamento senza influire sulla corretta conservazione del prodotto; a questo si aggiunge che la quasi totalità degli imballaggi utilizzati in Eridania è ad oggi riciclabile. Nello specifico, l'azienda vanta imballi per il 75% in carta o cartoncino, che, dal 2020, sono tutti certificati FSC, a garanzia della provenienza del materiale da fonti di riciclo e di recupero.

A riprova del suo costante impegno nel promuovere l'innovazione e la responsabilità ambientale nel settore agroalimentare, l'azienda marchio della dolcificazione conferma il proprio sforzo nello studio di packaging il meno impattanti possibile ad ogni nuovo lancio: tre degli ultimi arrivati in casa Eridania – Subito, Eritritolo e Zero a Velo – vantano infatti confezioni interamente riciclabili in carta certificata FSC. Una continua sfida per Eridania, in termini di ricerca e innovazione, a conferma del suo impegno per il benessere delle persone e del Pianeta.

“Eridania, impegnata ormai da un decennio nel campo della sostenibilità, si è sempre distinta per la serietà del suo approccio alle tematiche green e per la volontà di coniugare gli obiettivi di business con i princìpi di sostenibilità sociale e ambientale – ha commentato Alessio Bruschetta, AD di Eridania Italia – Il percorso iniziato dieci anni fa vede la nostra azienda attiva non soltanto dal punto di vista della sostenibilità ambientale, ma anche sociale e nutrizionale. Siamo orgogliosi di contribuire a un futuro più verde e di offrire soluzioni innovative, anche in termini di packaging, che possano soddisfare le esigenze dei clienti informandoli con trasparenza sui prodotti che andranno ad inserire nel loro carrello e, allo stesso tempo, salvaguardare l'ambiente”.

Oltre a costituire un banco di prova importante in termini di sostenibilità, il packaging può rappresentare un importante ed efficace veicolo di comunicazione nei confronti del consumatore. È in questo senso che, negli ultimi anni, Eridania ha intrapreso diverse iniziative volte a utilizzare il proprio pack come strumento di comunicazione, con l'obiettivo, da un lato, di informare con trasparenza i propri consumatori e, dall'altro, di coinvolgere gli stessi in comportamenti virtuosi, capaci di migliorare il nostro impatto sull'ambiente.

Forte di questa consapevolezza, dalla primavera 2022 Eridania ha deciso di riportare sulle confezioni di Zucchero Classico i principali risultati green raggiunti negli ultimi anni, rinvolgendosi direttamente al consumatore per raccontargli del proprio impegno in termini di sostenibilità ambientale. Proprio sull'esempio di “pack parlanti”, negli ultimi mesi Eridania ha lanciato una nuova linea di bustine di zucchero Classico in edizione limitata raffiguranti “20 gesti per un futuro migliore”, per raccontare, con simpatia e semplicità, come ciascuno di noi possa migliorare il proprio impatto sull'ambiente attraverso semplici gesti quotidiani, per contribuire ad un domani più dolce e green.

Corporate background

Eridania Italia fa parte del gruppo Cristal Union, unico player estero del comparto saccarifero ad avere investito in modo significativo in Italia, che considera un mercato strategico secondo solo alla Francia. Cristal Union è uno dei maggiori poli saccariferi comunitari con 9.000 agricoltori soci cooperatori e 11 stabilimenti produttivi, cui va aggiunta una partecipazione paritetica al 50% nella Raffineria SRB S.p.A. di (l'altro 50% è degli americani ASR, specializzati nella raffinazione con 11 raffinerie tra Nord America e UE). Con un fatturato di 2,3 miliardi di euro nell'esercizio 2022/2023 e una produzione di 1,9 milioni di tonnellate di zucchero per industria e retail e 6 milioni di ettolitri di alcol e bioetanolo per industria, cosmetica, energia e produzione alimentare, Cristal Union rappresenta uno dei maggiori produttori di zucchero a livello europeo (terzo nella produzione di bioetanolo e primo in quella di alcol) e il primo fornitore di zucchero per l'industria agroalimentare francese. Il Gruppo serve 2.500 clienti in 100 paesi e distribuisce in Francia i marchi Daddy ed Erstein.

Eridania e la sostenibilità

La sostenibilità, perseguita dal punto di vista sociale e di impresa, ma anche ambientale e produttivo, rappresenta dal 2013 una delle linee guida dello sviluppo di Eridania.

Per ribadire il suo impegno a contribuire a un domani più sostenibile e “green”, Eridania ha lanciato nel 2022 la campagna “Il futuro chiede dolcezza” con i suoi “pack parlanti”. Le speciali confezioni di Zucchero Classico si rivolgono direttamente alle persone, raccontando dell'impegno concreto assunto dall'azienda per ridurre l'impatto sull'ambiente dei processi produttivi che portano lo zucchero dal campo alle nostre tavole. Sui pack sono riportati i numeri della sostenibilità di Eridana, e i risultati più apprezzabili ottenuti nel tempo, come la drastica riduzione delle emissioni di CO2 (-35% dal 2014); il risparmio, ogni anno, di una enorme quantità d'acqua, ovvero l'equivalente di 500 piscine olimpioniche; l'utilizzo del 100% di energia proveniente da fonti rinnovabili per il confezionamento dello zucchero Classico presso lo stabilimento di Russi.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi