Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Panettone, che passione! Ai canditi o al cioccolato, in monoporzione o da condividere, dolce o addirittura salato, il panettone è sempre buono e fa sempre festa

Idee e proposte Natale 2022 a Roma – Le migliori idee dolci “da mangiare”
Photo credits: fonte Siddi Press

Dicembre è appena iniziato ma pasticcerie e forni sono già in fermento e a lavoro per imbandire le tavole italiane con il dolce emblema del Natale, il panettone. Occorrono ore e ore di lavoro, fino a tre giorni, per raggiungere l'equilibrio perfetto tra lievito madre, farina e burro. Che sia tradizionale, con uvetta e canditi, al cioccolato, al pistacchio o ai frutti rossi, il panettone piace sempre e mette allegria a tutti tanto da vedere aumentata la richiesta di panettoni “fuori stagione”. In fondo quando una cosa è buona perché privarsene?!

A pochi passi da Piazza San Pietro, da ormai 4 anni arriva per Natale il panettone artigianale firmato Cresci. Danilo Frisone, da a panificatore e proprietario di uno dei più rinomati forni romani, continua ad apportare ai suoi prodotti tecniche e segreti della lievitazione perfetta. A partire da novembre, come ormai accade ogni anno, l'attenzione è tutta sui dolci natalizi e sul simbolo, per antonomasia, del Natale: il panettone. Una ricetta, quella di quest'anno, che vede un upgrade in termini di sofficità.

Danilo Frisone, che si definisce un artigiano dei lievitati, presenta per il Natale 2022 un panettone al burro italiano – delle Fattorie Fiandino, più idratato e con una percentuale di parte grassa maggiore tale da consentire una maggiore morbidezza. Un risultato che si ottiene in 48 h di produzione con solo lievito naturale. Per impreziosire l'impasto miele dell'Apicoltura Paternostro e frutta candita Agrimontana. Un unico formato di 1 kg al costo di 35 €, acquistabile in negozio ma per cui si consiglia la prenotazione.

Le feste natalizie sono sinonimo però anche di tanti altri dolci tipici – panforte, torrone alla gianduia e nocciole, biscotteria secca all'arancia candita – tutti disponibile nel forno e bistrot romano. Un forno “sempre caldo” e pronto a sfornare crostate, cake di segale, biscotteria, granola di avena, pani con farine di castagne e, in generale, farine poco trattate e naturali.

Dal Forno (che omaggia ben 40 anni di panificazione nello stesso spazio che oggi ospita Cresci), tutti i giorni a partire dalle 7 del mattino, sul bancone del forno artigianale è una festa di lievitati tra pizze in teglia, farcite e condite dalla cucina del bistrot, e pane, con farine selezionate e lievito naturale (ingredienti questi fondamentali nella creazione panettone “perfetto”). Le farine marchigiane ottenute da grani 100% italiani grazie alla fornitura del Molino Paolo Mariani, la profumatissima vaniglia Bourbon del Madagascar, il cioccolato Valrhona, il burro della Normandia di Elle & Vire, le uova dell'azienda agricola PeppOvo, in provincia di . Alle spalle del bancone, il laboratorio a vista coinvolto anche nella produzione di cornetti e lieviti per la . Qualità e tradizione per questo forno nel cuore di che è stato inserito nella guida Pane e Panettieri d'Italia del Gambero Rosso.

CONTATTI
Via Alcide de Gasperi 17 – Roma
Tel. 06 5184 2694

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi