Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Bagno al vino, degustazioni e vendemmia: è l’autunno al Romantik Hotel Turm***** di Fiè allo Sciliar

Pinot nero Corax, Pinot bianco Pica, Gewürztraminer Tetrix, Sauvignon Bubo, Pinot bianco Riserva Picasso: i vini del Grottnerhof. Dormire nel lusso e risvegliarsi tra i vigneti con la colazione contadina.
Photo credits: foto di Helmuth Rier, fonte Studio Eidos

Soggiornare al Romantik Hotel Turm, il 5 stelle di Fiè allo Sciliar, significa scoprire una per una, tutte le passioni del suo patron di casa Stephan Pramstrahler. Accanto all’arte e al volo, ai cavalli e alla cucina, l’autunno è la stagione ideale per appassionarsi insieme ai vini altoatesini.

Sono 5, 4 bianchi e 1 rosso, quelli prodotti dalla famiglia Pramstrahler nella vicina tenuta vinicola Grottnerhof, residenza di lusso per una vacanza esclusiva a contatto con la natura e i vigneti.­

­Tra degustazioni e vendemmia

Membro dei Vinum Hotels Alto Adige/Südtirol, il Romantik Hotel Turm dedica al vino un posto d’onore. Famiglia di viticoltori, i Pramstrahler mettono a disposizione degli ospiti una cantina scavata nella roccia con oltre 200 vini selezionati di vigneti altoatesini, italiani e di tutto il mondo. Una grande varietà di etichette pregiate e di qualità, eccellenze e rarità. In cantina vengono organizzate anche degustazioni di vini dove, oltre ad assaporare il nettare degli dei, si apprendono informazioni sulla viticoltura, il territorio, il clima, le classificazioni, si scoprono curiosità e aneddoti legati all’enologia.

Oltre alla cantina, il luogo per eccellenza dedicato alle degustazioni è il Grottnerhof, maso situato a pochi chilometri dal Romantik Hotel Turm, sempre di proprietà della famiglia Pramstrahler. Qui si può vivere anche il rito della vendemmia, un’esperienza unica e divertente, ma anche una tradizione autentica da provare.

­

­Giusto terroir per vini eccellenti

La tenuta vinicola risale al XIII secolo ed è circondata da 3,5 ettari di vigneti. Il Grottnerhof è menzionato nei documenti già ai tempi del menestrello Oswald von Wolkenstein, che lo utilizzava come maso per catturare uccelli. Successivamente è divenuto tenuta vinicola, osteria per il Törggelen, infine abbandonato al degrado finché, nel 2007, la famiglia Pramstrahler ha deciso di dargli nuova vita.

La cura delle vigne qui rappresenta una vera sfida a causa della pendenza del terreno tra il 50 e il 70%, per questo molto del lavoro viene svolto a mano. Ma è proprio la pendenza che favorisce l’insolazione diretta. L’altitudine, tra 450 e 600 metri, e il suolo di origine porfirica fanno del terroir un ambiente ideale per le vigne. Infine la zona è caratterizzata da un microclima inconsueto, con escursioni di temperatura tra giorno e notte. Di giorno i vigneti del Grottnerhof godono del clima caldo e mediterraneo della conca di Bolzano, mentre di notte il vento fresco da nord che scende dalla Valle Isarco porta refrigerio e un’aerazione perfetta.

Sono tutti presupposti ideali per vini eccellenti.

­

­I 5 vini del Grottnerhof

Complessi, con note vivaci e minerali e una persistenza particolare. Sono i 5 vini del Grottnerhof, 4 bianchi e 1 rosso, ottenuti da vitigni pregiati, coltivati con passione e attenzione all’ambiente circostante. L’affinamento avviene in botti sia d’acciaio che di legno, richiede molta cura e tempo. Ogni vino porta il riferimento a un volatile dal carattere forte, indimenticabile proprio come il vino!

Pinot nero Corax richiama il nome scientifico del corvo imperiale, il simbolo del Grottnerhof. Grazie alla loro capacità d’apprendimento e alla loro grande intelligenza, i corvi imperiali da sempre sono protagonisti di leggende e miti. Un nome perfetto per rappresentare un vino dal forte equilibrio e dal gusto pieno e rotondo.

Pinot bianco Pica utilizza il nome della gazza, inconfondibile grazie al piumaggio bianco e nero. Elegante proprio come il Pinot bianco prodotto al Grottnerhof, dall’inconfondibile aroma raffinato e acidità squisitamente equilibrata.

Gewürztraminer Tetrix si ispira a un altro volatile straordinario: il fagiano di monte, che svolge un ruolo importante soprattutto negli stemmi. Con le sue penne nere ricurve e la macchia rossa sopra all’occhio, difficilmente si dimentica, proprio come l’affascinante Gewürztraminer, ricco di aromi, rotondo e morbido.

Il gufo reale, il più grande della sua specie, dà il nome al Sauvignon Bubo. Gli occhi grandi e il portamento eretto gli conferiscono maestosità, ma anche simpatia. Ben rappresenta il carattere vivace e fresco del Sauvignon, piacevole e fruttato.

Infine, new entry, il Pinot bianco Riserva Picasso. Solo le migliori uve, una selezione esclusiva e speciale che affina in barrique ed esprime tutta la sua eccellenza con questa straordinaria Riserva dalle mille sfumature. Una tavolozza di colori che abbellisce anche l’etichetta: un mosaico di uccelli variopinti realizzati con creatività da ogni membro della famiglia Pramstrahler.

Dalle vinacce di alta qualità, le bucce dell’uva che rimangono dopo la produzione dei vini, si ottengono grappe raffinate. Pica, Bubo, Tetrix e Corax corrispondono naturalmente ai vini del Grottnerhof. A queste si aggiunge “Merida”, un distillato fatto con le prugne di montagna.

­

­Dormire tra vigneti e design

Non è “solo” una tenuta vinicola. Completamente restaurato, il Grottnerhof è una residenza di lusso e design per una vacanza esclusiva a contatto con la natura.

Oggi la tenuta infatti mette a disposizione due suite. Una magnifica stanza di design al primo piano, omaggio alla luce e alla trasparenza. È molto spaziosa, su tonalità marroni alternate al bianco. La zona notte con il tappeto bianco prosegue nella stanza da bagno con pavimento bianco in quarzite argentea, dotata di un’ampia doccia e di una vasca freestanding circondata da luci colorate.

La seconda suite di design si trova nella torre annessa e si estende su due piani. Il piano inferiore ospita la zona notte con un letto di pelle bianca e la stanza da bagno. Una scala a giorno conduce al secondo piano dove si trova una vasca freestanding rotonda, ricavata da un’antica botte. Il divano di pelle bianca e i lavandini stravaganti, dove l’acqua scorre da rubinetti appesi al soffitto, sottolineano il design moderno. L’ampia vetrata e il balcone aprono lo sguardo sulla Valle Isarco.

Al piano terra del Grottnerhof si ritrovano gli ambienti del passato, testimoni della sua lunga storia. La Selchküche, stanza dedicata all’affumicatura dei salumi con il tipico soffitto annerito, il forno ancora funzionante, il corridoio con le volte a crociera, la Stube contadina autentica e la cantina con le botti antiche.

­

­Wine Feeling

Rifugio ideale per chi cerca un luogo isolato e tranquillo, il Grottnerhof si trova a Novale di Fiè, a 10 minuti di auto dal Romantik Hotel Turm. Il check-in si può fare in hotel, poi si verrà accompagnati al Grottnerhof e chi lo desidera potrà comunque utilizzare i servizi dell’hotel, usufruendo di uno shuttle per gli spostamenti. Il costo va da 215 a 263 euro a persona a notte con prima contadina preparate in esclusiva e servita nella Stube o in cortile.

Fino al 6 novembre 2022 si può approfittare del pacchetto “Wine Feeling” comprensivo di: 3 pernottamenti in una suite di design del Grottnerhof, prima colazione al Grottnerhof e cena al Turm con shuttle, welcome con una bottiglia di vino bianco e praline fatte in casa, serata romantica finale con menu di degustazione di 5 portate e vini abbinati al Romantik Hotel Turm. Inoltre “Remember us“ con 6 bottiglie di vino del maso Grottner. Il tutto a partire da 958 euro a persona.

­

­Bagno al vino su pietra calda

L’incontro con il vino avviene anche nella Spa del Romantik Hotel Turm nell’Insolito bagno al vino sulla pietra calda. Il trattamento si svolge in un ambiente particolarissimo dai colori vivaci e dalle piastrelle accostate apparentemente senza una logica, quasi a richiamare gli effetti di un bicchiere di troppo! Qui il bagno al vino diventa un’esperienza unica, da vivere da soli o con il partner.

Si inizia con un peeling enzimatico esfoliante con vinaccioli spremuti a freddo che rimuovono le cellule morte, grazie agli acidi della frutta, lasciando la pelle molto morbida. Successivamente ci si stende su un letto di pietra calda per un massaggio con olio di semi d’uva, una dolce coccola di benessere. Per ottimizzare l’effetto speciale dei vinaccioli e del vino, viene servito un bicchiere di Lagrein dell’Alto Adige. Il trattamento individuale dura 70 minuti e costa 111 euro, quello di coppia dura 100 minuti e costa 169 euro.

Per un pacchetto completo si può scegliere “Magia delle Dolomiti” comprensivo di: 1 bagno alle vinacce sulla pietra calda con massaggio, 1 bagno al cirmolo con menta nella tinozza e 1 trattamento viso Aromatic Guinot, al prezzo speciale di 202 euro.

Info: Romantik Hotel Turm***** – Grottnerhof – Piazza Chiesa 9, Fiè allo Sciliar – Alto Adige – Tel. +39 0471 725014 – www.hotelturm.it – www.grottner.it

­

­

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi