Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Per due weekend di ottobre San Donato Milanese diventa la capitale della polenta

La Sagra della Polenta, che ha già riscosso un notevole successo nella località sandonatese l’anno scorso, torna il 6-7-8 e 13-14-15 ottobre. I piatti saranno preparati direttamente dai famosi polentieri trentini di Storo.
Photo credits: fonte: wiki

È con il cambio di stagione e il calo delle temperature che torna a gran richiesta la Sagra della Polenta, per la seconda volta ospitata a San Donato Milanese (). Sarà infatti piazza della Pieve ad accogliere gli avventori nei due weekend di ottobre (06/07/08 e 13/14/15).

L'edizione autunnale 2023, dopo il successo riscosso per diversi anni a Vizzolo Predabissi e Melegnano, torna a San Donato Milanese per il secondo anno consecutivo per promuovere la polenta come icona culinaria di un mondo passato.

«Adesso non è più usuale in tutte le case assaporare questa prelibatezza, consumata invece dai nostri avi con frequenza quotidiana – racconta il polentiere Giambattista Zocchi – L'antico piatto a base di mais, tipico dell'Italia settentrionale, ci permette di rivivere la tradizione, non solo nel gusto ma anche nella consuetudine di riunirsi in compagnia attorno a un tavolo».

L'atmosfera di una volta si fa ancora più evidente grazie alla partecipazione dei polentieri di Storo, professionisti provenienti dal comune trentino, che mettono a disposizione la propria esperienza per preparare la famosa “polenta carbonera”, una ricetta consolidata e cucinata a partire dalla pregiata farina gialla di Storo, con aggiunta di burro di malga, spressa di malga stagionata, spressa di malga tenera, Trentingrana, pasta di salame, vino e pepe. Ma questa è solo una delle tante specialità da degustare alla Sagra della Polenta. Il menù prevede infatti una decina di altri abbinamenti tipici, che includono cinghiale, brasato, “cavalina”, cotechino, raspadura, salsiccia, gorgonzola e funghi. Oltre a queste gustose proposte a base di polenta, si potranno prendere anche taglieri di salumi nostrani, contorni vari, patatine fritte, caldarroste, dolci, bibite, amari, grappe e un'accurata selezione di vini (barbera, bonarda, riesling, pinot e rosé).

La condivisione dei sapori di una volta insieme a familiari e amici, su panche e tavoli di legno allestiti in piazza della Pieve, non è l'unica attrattiva di questo evento, che ha sempre registrato numeri straordinari. Per accontentare una grande varietà di pubblico verranno predisposte molte bancarelle di hobbisti, creativi, artigiani e pittori, in cui poter fare shopping, e sarà allestito un luna park con diverse attrazioni, come il “calcinculo”, la “pesca dei cigni”, lo “scivolo gonfiabile”, per intrattenere i più piccoli prima o dopo i pasti.

Nonostante l'organizzazione sia adeguata ad accogliere un gran numero di persone con altrettanti posti a sedere, è sempre consigliata la prenotazione quando possibile, sia per la cena di venerdì, che per il pranzo e la cena di sabato e domenica, chiamando il numero 389.02.65.550 o compilando l'apposito form sul sito web https://www.sagrapolenta.it. È attivo anche il servizio d'asporto per chi desiderasse consumare il proprio pasto a casa (in questo caso le porzioni verranno servite in una comoda vaschetta resistente alle alte temperature).

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Maurizio Zanoni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.

RUBRICHE

Pubblica con noi