Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Per il secondo anno consecutivo Decanter assegna 100 punti a Fieramonte, Amarone Riserva di Allegrini

La “bibbia del vino” britannica riconferma il massimo punteggio all’etichetta della storica cantina della Valpolicella, annata 2016.
Photo credits: fonte ufficio stampa Zeta Group

Il prestigioso riconoscimento rimane in casa Allegrini. Fieramonte 2016, Amarone della Valpolicella Classico Riserva D.O.C.G., si aggiudica per il secondo anno consecutivo i 100 punti da parte di Decanter, prestigioso magazine inglese conosciuto a livello globale come autorevole fonte per la critica enologica. Già nel 2022 Fieramonte è stato il primo Amarone, espressione massima della Valpolicella, ad aver ottenuto l'importante punteggio. Un risultato significativo non solo per Allegrini, ma anche per tutta la denominazione.

Forte del mix di valori saldamente basati su un vigneto di alta collina e sulla caparbietà dell'uomo che da quelle terre ha sempre raccolto il meglio, Fieramonte ottiene un grande attestato che conferma da un lato l'impegno e la dedizione dell'azienda Allegrini, dall'altro il valore e la forza del territorio della Valpolicella, sempre più apprezzato a livello .

L'Amarone Riserva di Allegrini, anche grazie a questo riconoscimento, assume una rilevanza particolare a livello di pregio commerciale ne La Place de Bordeaux, uno dei più antichi mercati di vino al mondo a disposizione dei migliori professionisti del settore. La cantina veronese infatti è presente nel network dal settembre 2022 con due dei suoi vini iconici e ambasciatori dell'Azienda: La Poja e Fieramonte Amarone della Valpolicella Classico.

Nelle note degustative Georgina Hindle – editor di Decanter Premium – descrive così il vino: “Un naso pieno, con un sentore floreale, di frutti rossi e bacche secche. Al palato Fieramonte 2016 si presenta morbido e avvolgente, con una struttura carnosa e intensa, note di frutta e una meravigliosa freschezza di menta. Chiudono la degustazione accenni di fragranza d'incenso e note di spezie legnose ed esotiche, con un finale gessoso e una salinità di fondo. Puro, preciso, ben definito, succoso, assolutamente invitante…”.

“I 100 punti assegnati da un'autorità così significativa come Decanter – commenta la Famiglia Allegrini – ci rendono fieri e sono motivo di profondo orgoglio per tutta la Valpolicella. La conferma del prestigioso riconoscimento per il secondo anno successivo evidenzia il vero valore dei sacrifici della nostra famiglia, dei nostri collaboratori e della passione che anima da sempre la nostra azienda. L'augurio è quello di poter sempre garantire vini eccellenti in grado di rappresentare al meglio l'Italia a livello internazionale, proprio come Fieramonte. Inserito all'interno della rete de La Place de Bordeaux, è infatti il nostro vino d'autore che meglio riesce a interpretare l'anima e l'identità del Brand Allegrini”.

Si aggiungono al palmares di Allegrini anche i 98 punti assegnati a La Poja, l'elegante corvina in purezza frutto dell'intuito di Giovanni Allegrini. Questa etichetta, già celebre nel mondo dei fine wines, sarà protagonista di una serie di esclusive degustazioni delle migliori annate con l'obiettivo di renderla protagonista su palcoscenici sempre più prestigiosi.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.

RUBRICHE

Pubblica con noi