Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Piantati i primi 500 alberi della Foresta Follador

Prosegue a gonfie vele il piano di sostenibilità di Follador Prosecco dal 1769, ora più che mai impegnata in un progetto che porterà benefici a lungo termine, con la creazione di una foresta di 1500 alberi in collaborazione con la B Corp Treedom. Sarà Fosélios Prosecco Superiore D.O.C.G. Brut a tenere il vessillo dell’iniziativa, destinando parte delle vendite al sostegno dell’ambiente e delle comunità locali. I dettagli del progetto saranno presentati a Vinitaly, presso lo Stand F4 – Pad. 5

500 alberi all'anno, per almeno 3 anni. Con l'impegno di contribuire alla riduzione della CO₂, Follador Prosecco dà il via ad un nuovo progetto di incremento delle risorse ambientali, in collaborazione con la B Corp Treedom, che dal 2010 promuove la piantumazione di alberi in tutto il mondo.

Paladino dell'iniziativa ecosostenibile è Fosélios Prosecco Superiore D.O.C.G. Brut, l'etichetta più recente tra i D.O.C.G. dell'azienda di Col San Martino e che al meglio rappresenta la sua filosofia ecologica. Il nome di questo vino giovanile rappresenta infatti un inno alla luce, alla convivialità e alle generazioni future, fondendo il sostantivo greco Phos (ossia “Luce”), con il nome proprio Elios che designa il “Dio Sole”. Un raggio di sole catturato in bottiglia dunque, portabandiera di quei valori fondati sul rispetto per la Madre Terra, che Follador Prosecco perpetua da 9 generazioni.

“Ogni bottiglia di Fosélios acquistata contribuirà alla creazione della Foresta Follador in diversi Paesi del mondo – ribadisce Cristina Follador, direttore vendite e marketing dell'azienda – la nostra tradizione enologica si intreccia profondamente con la terra che ci ospita, portandoci ad operare in modo olistico alla viticoltura e al territorio – e conclude – Promuovere la piantumazione di nuovi alberi ci rende fieri di poter preservare la Natura che tanto amiamo.”

“È con grande soddisfazione che vediamo aziende di eccellenza italiana, come quelle nel settore dell'enogastronomia, unirsi agli sforzi per la salvaguardia dell'ambiente. Questo impegno non solo preserva il nostro patrimonio naturale, ma anche ciò che ci nutre e sostiene. Insieme, possiamo fare grandi cose” sostiene Mario Pacifico, Treedom Managing Director.

Mangrovia Bianca, Anacardo, Caffè e Cacao: i primi 500 alberi sono già stati predisposti in Colombia, Nepal, Kenya, Haiti e Tanzania, in attesa di nuove piantumazioni. La Foresta Follador contribuirà a portare benefici non solo all'ambiente, ma anche alle persone che lo abitano: la piantumazione di alberi in contesti agricoli mira infatti a garantire risorse alimentari e opportunità economiche per le comunità locali.

Assieme all'adesione al programma Sustainable Wine, al percorso di certificazione Equalitas, alla recente installazione di pannelli fotovoltaici gestiti con piattaforma Regalgrid® e all'ultimo Decanter per vino, gioiello della tecnologia, la determinazione di Follador Prosecco dal 1769 nel contribuire a un futuro più salubre si rafforza costantemente.

La degustazione di Fosélios diventerà per gli estimatori del brand un momento di connessione profonda con la terra, un gesto di rispetto e amore verso il mondo che ci circonda e le generazioni che verranno.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Irene Jesi

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi