Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

PizzAutoBus: arriva a Milano CityLife il progetto di PizzAut. Istituzioni e Aziende in Torre PwC per parlare di inclusione nel lavoro

Entro il 2028 PizzAutoBus consentirà di assumere 120 ragazzi autistici e di far viaggiare 30 Food Truck. Ambizione al 2034: superare le 500 assunzioni e più di 100 PizzAutoBus in Italia.
Photo credits: fonte ufficio stampa Barabino & Partners

Intervenuti alla presentazione la Ministra per le Disabilità Locatelli, la Ministra del Lavoro Calderone, la Sottosegretaria di Stato per l'Economia e le Finanze Albano, l'Assessore alla Famiglia, sociale, Disabilità e Pari opportunità della Regione Lucchini, il Sindaco di Sala e il Prefetto di Milano Sgaraglia.

A Milano CityLife presenti per l'occasione anche i primi due track attivi di PizzAutoBus

Il progetto PizzAutoBus è stato presentato nel dettaglio a Milano all'ultimo piano della Torre PwC di CityLife a Istituzioni e Aziende. L'obiettivo dell'incontro è creare una grande alleanza sociale che favorisca l'inclusione nel mondo del lavoro. Il progetto prevede, nella sua fase sperimentale, la creazione di una flotta di 15 Truck targati PizzAut che gireranno per la Lombardia e successivamente per l'Italia per moltiplicare le occasioni di inclusione e soprattutto di lavoro per le persone autistiche.

Ad accogliere questo straordinario ed innovativo progetto anche le Istituzioni nazionali e locali: Alessandra Locatelli, Ministra per la Disabilità, Marina Elvira Calderone, Ministra del Lavoro, Lucia Albano, Sottosegretaria di Stato per l'Economia e le Finanze, Elena Lucchini, Assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità della Regione Lombardia, Giuseppe Sala, Sindaco di Milano e Claudio Sgaraglia, Prefetto di Milano. Insieme a loro oltre 50 aziende, alcune delle quali già amiche di PizzAut, a cui Nico Acampora, fondatore di PizzAut, e i professionisti di PwC Italia hanno presentato il progetto e rivolto un invito a farne parte. Durante l'evento è intervenuto anche Stefano Belisari, in arte Elio.

Durante la presentazione sono stati posizionati i primi due track di PizzAutoBus in Piazza Tre Torri per celebrare l'avvio del progetto insieme agli ospiti dell'evento che hanno potuto degustare le pizze preparate dai ragazzi autistici.

“Oggi abbiamo presentato un progetto che ci auguriamo coinvolga sempre più aziende e istituzioni perché il messaggio dell'inclusione arrivi in ogni angolo d'Italia. Ringrazio tutte le Istituzioni presenti, la Ministra per la Disabilità Alessandra Locatelli, la Ministra del Lavoro Marina Elvira Calderone, la Sottosegretaria di Stato per l'Economia e le Finanze Lucia Albano, l'Assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità della Regione Lombardia Elena Lucchini, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e Claudio Sgaraglia, Prefetto di Milano.E naturalmente ringrazio le aziende perché il loro coinvolgimento è fondamentale per noi, non solo perché ci supportano ma anche perché insieme a noi promuovono il valore dell'inclusione nel mondo del lavoro – afferma Nico Acampora, fondatore di PizzAut – Il progetto PizzAutobus consiste nel comporre una flotta di Food Truck, saranno 15 in Lombardia e 107 in tutta Italia. Ogni mezzo può impiegare fino a 5 persone autistiche. Un impatto iniziale di 75 posti di lavoro e di oltre 500 a regime. Stiamo organizzando corsi mirati proprio per formare 56 giovan* autistic* che poi lavoreranno sui primi PizzAutobus. Perché lo facciamo? Perché Il lavoro è un veicolo fondamentale di inclusione sociale, il progetto PizzAut nasce esattamente con questo presupposto e con l'obiettivo di trasformare i nostri ragazzi e le nostre ragazze in cittadini attivi, capaci di avere un futuro. PizzAut è un laboratorio di inclusione sociale, un amplificatore della nostra idea di futuro, le aziende sono il luogo in cui il risultato di questo laboratorio diventa realtà”.

Il lavoro è sempre stato al centro del progetto PizzAut. Nico Acampora lo richiama in ogni occasione possibile, ad esempio, quando ha offerto al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella la pizza Articolo 1, alludendo al primo articolo della nostra Costituzione che è fondata anche sul lavoro dei ragazzi e delle ragazze autistici.

L'impegno di PwC Italia per PizzAut

Il piano d'impresa del progetto PizzAutoBus è stato curato e donato da PwC Italia con il supporto di un team di professionisti di PwC Strategy&. Le attività professionali svolte pro-bono da PwC Italia hanno riguardato le analisi di benchmarking e dei principali players del mercato, il supporto legale per il set-up del network dei truck e la stima di costi e ricavi. Il piano d'impresa prevede la creazione di 5 posti di lavoro per persone autistiche per ciascun Food Truck, con una progettualità che consentirà di assumere 120 ragazze e ragazzi autistici e far viaggiare 30 Food Truck entro il 2028 e raggiungere 500 assunzioni e più di 100 PizzAutobus su tutto il territorio italiano entro il 2034.

Francesco , Partner PwC Italia & ESG Leader, ha spiegato: “PwC Italia e i professionisti di PwC Strategy& hanno offerto le proprie competenze per il progetto di PizzAut che mira a creare opportunità concrete di lavoro e inclusione sociale per i ragazzi autistici. Abbiamo offerto servizi per sviluppare un piano di espansione efficace per l'iniziativa PizzAutoBus. La collaborazione tra PwC e PizzAut, in particolare, dimostra come le competenze aziendali possano essere applicate per supportare iniziative sociali innovative, creando un impatto positivo anche sulla vita delle persone autistiche”.

PwC Italia sta da tempo implementando un piano di sostegno al territorio e alle comunità, riconoscendo che il proprio ruolo può essere determinante nella direzione di uno sviluppo sostenibile. Un piano che si concentra sui giovani e sulle organizzazioni non profit in Italia, con particolare attenzione a tematiche sociali come l'imprenditoria sociale, l'occupazione e l'inclusione. La presenza di PwC nei territori in cui opera e il dialogo continuo con le imprese sono un abilitatore determinante di questo piano. Ad oggi, 915 persone di PwC Italia sono state già coinvolte in questa tipologia di progetti, con oltre 10.000 ore di lavoro complessive dedicate nell'ultimo anno a favore di oltre 1.000 beneficiari.

PwC e PwC Strategy& hanno supportato PizzAut con un team coordinato dai partner Marco Giustacchini, Antonio Riccio, Gabriele Capomasi e Stefano Cancarini, e composto da Carlo Alberto Biglino, Fulvia Cappello, Cristina De Simone e Matteo Steffenini.

Pelligrini ha supportato l'iniziativa occupandosi dell'allestimento degli spazi attigui al bistrot L'Isola dei sapori di Citylife.

WorkAut

Ad oggi WorkAut gestisce i 2 ristoranti PizzAut di Cassina de' Pecchi e Monza, impiega 40 ragazzi Autistici tra camerieri, pizzaioli assunti o in formazione. Il 1° maggio 2021 è stato inaugurato il primo ristorante a Cassina de' Pecchi e il 2 aprile nel 2023 il secondo a Monza. Durante la pandemia invece sono stati avviati i primi 2 PizzAutoBus che ancora oggi sono operativi per eventi itineranti di sensibilizzazione nelle scuole e presso aziende.

PwC

In PwC il nostro obiettivo è costruire fiducia nella società e dare risposte innovative per risolvere problematiche complesse. Siamo un Network presente in 151 Paesi con oltre 360.000 professionisti impegnati a fornire servizi di qualità nei servizi di revisione, di advisory e di consulenza fiscale. Per maggiori dettagli visitare il sito www.pwc.com/structure. ©️ 2024 PwC. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi