Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

“Premio Tarlati”, una serata per omaggiare il mondo dell’enogastronomia

Una serata per omaggiare le personalità italiane e aretine che maggiormente si sono distinte nel mondo dell’enogastronomia. L’Associazione Cuochi Arezzo organizza la ventisettesima edizione del “Premio Guido Tarlati” che, istituito nel 1991 e assegnato con cadenza biennale, rinnoverà una partecipata e attesa occasione di valorizzazione dell’eccellenza della cucina attraverso le sue diverse declinazioni e figure professionali. L’appuntamento è fissato per lunedì 29 gennaio al ristorante Doccia in località Rondine di Arezzo e sarà strutturato tra due diversi momenti: una tavola rotonda dal titolo “Cucina stellata, faro per le nuove generazioni?” e la cena di gala con le premiazioni.

Una serata per omaggiare le personalità italiane e aretine che maggiormente si sono distinte nel mondo dell'enogastronomia. L'Associazione Cuochi organizza la ventisettesima edizione del “Premio Guido Tarlati” che, istituito nel 1991 e assegnato con cadenza biennale, rinnoverà una partecipata e attesa occasione di valorizzazione dell'eccellenza della cucina attraverso le sue diverse declinazioni e figure professionali. L'appuntamento è fissato per lunedì 29 gennaio al ristorante Doccia in località Rondine di Arezzo e sarà strutturato tra due diversi momenti: una tavola rotonda dal titolo “Cucina stellata, faro per le nuove generazioni?” e, dalle 20.00, la cena di gala con le premiazioni.

Il “Premio Tarlati”, intitolato al vescovo aretino vissuto nel 1300 a cui si lega un piatto iconico della tradizione locale quale la “zuppa del Tarlati”, sarà assegnato a Fausto Arrighi in qualità di ex direttore della Guida Michelin e di figura di spessore nel mondo dell'enogastronomia e della consulenza in ambito ristorativo. Nel suo percorso professionale ha fatto spesso tappa nella provincia di Arezzo per eventi anche con finalità benefiche e, di conseguenza, la serata del 29 gennaio offrirà l'occasione per un piacevole ritrovo che sarà ulteriormente arricchito dalla presentazione del suo libro “Al ristorante come a teatro. Manuale di comportamento per cuochi, camerieri, ristoratori e un po' anche per clienti”. Durante la cena di gala, condotta da Elena Panduri, verranno conferiti anche altri riconoscimenti quali il premio “Una vita dedicata alla cucina”, il premio “Sostenibilità e toscanità” e il premio “Giovane Emergente”, oltre al premio “Mario Giorgio Lombardi” che verrà conferito in accordo all'Accademia Italiana di Gastronomia in memoria di uno storico dirigente scolastico di diversi istituti alberghieri che ha contribuito a formare una classe di giovani ristoratori aretini. La serata, aperta anche al pubblico su prenotazione al 335/29.81.76, si aprirà con un buffet dedicato ai prodotti toscani e aretini accompagnato da una selezione di vini curata da Strade del Vino Terre di Arezzo e proposta da Arezzo, proseguendo poi a tavola con la celebrazione di piatti dell'eccellenza gastronomica locale tra cui la “zuppa del Tarlati”.

La notte del “Premio Tarlati” sarà anticipata dalla tavola rotonda dal titolo “Cucina stellata, faro per le nuove generazioni?” che proporrà un'occasione di confronto e approfondimento sui futuri scenari del settore, facendo affidamento su relatori di spessore regionale e . La conduzione dell'incontro sarà affidata al giornalista enogastronomico Claudio Zeni che introdurrà le tematiche legate all'alta cucina in stretto riferimento all'attualità e alle più recenti sfide professionali, passando la parola allo stesso Arrighi, a Rocco Pozzulo (presidente nazionale della Federazione Italiana Cuochi), a Roberto Lodovichi (presidente dell'Unione Regionale Cuochi Toscani) e a Leonardo De Candia (presidente dell'Associazione Cuochi Arezzo), oltre a stellati ed esperti che condivideranno le loro esperienze.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Marco Cavini

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi