Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Presentato in occasione del Sigep Vegâteau 2024, il premio dedicato ai pasticceri lombardi

Aperto in occasione del Sigep il bando di Vegâteau 2024, il concorso dedicato ai pasticceri con un’attività in Lombardia il cui scopo è eleggere il dolce plant based più goloso dell’anno.
Photo credits: fonte ufficio stampa FunnyVeg – la nuova Planetaria Bowl Lift di KitchenAid, primo premio

Nato e promosso da LAV onlus, lega anti vivisezione, assieme a Funny Veg, società di comunicazione specializzata in 100% vegetale, Vegâteau è patrocinato dai Consorzi lombardi dei Pasticceri di e e dalla città di Bergamo, dove si tiene la finale il 5 maggio; i gentili sponsor sono KitchenAid, Hoplà di Trevalli Cooperlat, Metti un fiore de L'insalata dell'orto, Fritturista dell'Oleificio Zucchi; media partner sono le illustri testate di settore Gambero Rosso, Italia a Tavola, Pasticceria e Alimenti funzionali.

I pasticceri di laboratori e cucine di pasticcerie lombarde interessati possono iscriversi gratuitamente attraverso il sito web Vegateau.it fino al 31 marzo 2024: unica condizione è il creare un dolce davvero buono con esclusivi ingredienti vegetali. A supportare nel percorso un webinar erogato verso fine febbraio sulle basi della pasticceria plant based da FunnyVeg Academy con formatori della scuola di cucina vegetale.

Una giuria specializzata formata da addetti ai lavori seleziona i dolci fino a eleggere nella finale del 5 maggio al Daste di Bergamo i migliori; novità del 2024: anche il pubblico assaggiatore può esprimersi sui dolci concorrenti attraverso la giuria popolare.

I premi del podio

1 – la nuova Planetaria Bowl Lift di KitchenAid

2 – un master di due giornate in Pasticceria Vegetale presso FunnyVeg Academy

3 – una fornitura di fiori dried commestibili per la durata di dodici mesi offerti da Metti un Fiore

I premi a tutti e 10 i finalisti: forniture firmate da Hoplà di Trevalli Cooperlat e Fritturista dell'Oleificio Zucchi.

Riconoscimenti sono assegnati anche dalle testate che seguono in qualità di media partner l'evento.

Le motivazioni di Vegâteau

Le tradizioni migliori sono quelle che si innovano al passo con i tempi e su questo presupposto LAV e Funny Veg hanno deciso non solo di replicare il lanciato nel marzo 2023 sotto il cappello di Bergamo Brescia 2023 – Capitale Italiana della Cultura, ma di estenderlo a tutta la Regione , potenziandolo in ogni aspetto progettuale.

L'urgenza di aprire il mondo della pasticceria al vegetale è dato da numerosi fattori; in primis le sempre più diffuse intolleranze alimentari e le esigenze salutiste di parte della popolazione. La necessità di spostare gli equilibri su un'alimentazione che fa sempre più a meno dei derivati animali oggi raggiunge gran parte dei consumatori, consapevoli degli impatti ambientali e sensibili ai risvolti etici.

“L'obiettivo di Vegâteau – commenta la LAV – non è solo quello di accendere i riflettori sui pasticceri più abili con gli ingredienti vegetali, che pure avranno la meritata vetrina, ma anche uno strumento per diffondere un nuovo tipo di cultura gastronomica che faccia della tutela dell'ambiente e del rispetto verso ogni forma di vita una colonna portante, nell'interesse della salute e del benessere umano”.

“Dal 2016 – afferma Sonia Giuliodori, direttrice di Funny Veg – formiamo personale di cucina e forniamo aggiornamenti agli chef professionisti attraverso corsi e master presso FunnyVeg Academy. Per nostra esperienza, purtroppo, i pasticceri sono abbastanza refrattari al cambiamento ed è un vero peccato visto che la domanda di dolci 100% vegetali è forte: la registriamo dalle richieste che ci fanno i locali che chiamano per avere segnalazioni di esperti del settore. Speriamo che Vegâteau possa essere uno stimolo per cambiare e siamo felici di fornire a ogni iscritto la possibilità di usufruire di un webinar con le tecniche di base spiegate da nostri docenti esperti di pasticceria”.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi