Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Professioni e professionisti dell’ospitalità: la Sommet Education Foundation e Opinionway decriptano le dinamiche del settore in Italia

Per il lancio della sua Fondazione, Sommet Education, leader mondiale nell’educazione all’ospitalità, ha chiesto a OpinionWay di condurre un’indagine europea approfondita per identificare i principali fattori che attraggono e trattengono i talenti nel settore dell’ospitalità. L’analisi è stata condotta intervistando un campione di 1.300 giovani professionisti dell’ospitalità di età compresa tra i 18 e i 34 anni e responsabili delle risorse umane di tutta Europa, oltre a 20 leader del settore* che rappresentano tutte le sfaccettature dell’industria: hotel, ristoranti, tour operator, retail di fascia alta, gruppi e indipendenti. L’indagine rivela alcune tendenze e peculiarità del mercato italiano rispetto ai dati aggregati europei.
Photo credits: fonte ufficio stampa PR & GO UP

UN SETTORE ATTRAENTE CHE INCONTRA DIFFICOLTÀ DI RECLUTAMENTO

Il settore dell'ospitalità ha un potenziale di attrazione molto elevato. In Europa, l'80% dei giovani professionisti attivi e l'86% delle risorse umane e dei manager trovano attraenti i settori dell'ospitalità e del commercio al dettaglio di alta gamma. Le professioni correlate, che richiedono ai candidati passione e una forte attitudine al servizio e allo spirito di condivisione, esercitano un forte fascino sulle nuove leve anche nel nostro Paese. Il 75% dei giovani professionisti italiani si dichiara pronto a intraprendere una carriera nel mondo del turismo e del commercio di alta gamma.

Per comprendere meglio l'entusiasmo dei giovani italiani per questo settore, l'indagine ha analizzato le loro motivazioni. Il 42% di loro è incoraggiato dalla possibilità di fare esperienze internazionali e il 39% dall'interesse per i viaggi e le culture diverse, oltre che dall'importanza dei rapporti interpersonali e dalla natura dinamica del settore.

Tuttavia, l'Italia è uno dei mercati europei che incontra maggiori difficoltà, con 7 responsabili delle risorse umane su 10 che si trovano attualmente ad affrontare difficoltà di reclutamento (la media europea è di 6 su 10) a causa della mancanza di candidati sufficientemente motivati (71%) e qualificati (57%), soprattutto quelli a stretto contatto con ospiti e clienti (45%).

In questo contesto, l'onboarding delle nuove generazioni è fondamentale: in 8 casi su 10, osservano che sono proprio le nuove generazioni a rappresentare una sfida particolare nel reclutare, gestire e trattenere i talenti.

POLITICHE DI ATTRAZIONE PROATTIVE

In cima alle priorità dei giovani italiani ci sono la stabilità del posto di lavoro (61%), le prospettive di crescita professionale (55%) e le opportunità di formazione (51%), considerate più importanti della flessibilità dell'orario di lavoro (48%), di un ambiente di lavoro piacevole (47%) e dell'equilibrio tra lavoro e vita privata (37%).

Per rispondere a queste esigenze, i professionisti stanno adottando queste politiche proattive e i responsabili delle risorse umane sono sempre più consapevoli della necessità di rivedere le basi del settore alberghiero: più della metà (58%) dichiara di essere in procinto di ripensare l'organizzazione del lavoro con l'introduzione di sistemi di rotazione, opportunità di mobilità, promozioni, formazione e benefit e per il 48% di concentrarsi sulla soddisfazione e il benessere del proprio team.

Conciliare le dinamiche del settore con le esigenze delle nuove generazioni è un obiettivo che ogni professionista dell'ospitalità abbraccia con convinzione e fiducia: a livello europeo, 7,5 professionisti del settore su 10 professano una fiducia incrollabile nella capacità della propria azienda di mantenere l'impegno dei dipendenti per raggiungere i propri obiettivi di crescita e sviluppo attraverso l'adozione di tali politiche.

Analisi basata sulle interviste con:

  1. Pierre-Olivier Aguinalin – Chief HR Officer
  2. Marion Amacker, Associate Director – Morgan Philipps Executive Search Natalia Bayona, Executive Director – UN Tourism
  3. Cyril Baron, General Manager – Caviar House & Prunier
  4. Christian Catiello – Alpitour World General Manager Organization
  5. Steven Daines, Chief People & Culture Officer – Accor
  6. Alain Ducasse – and Founder of École Ducasse
  7. Isabelle de Bardies, Managing Director – CEO Angelina
  8. Eric Frechon, 3* Michelin starred Chef
  9. Jade Frommer, Co-Founder & CEO – Ephemera
  10. Christelle Grisoni, Managing Director – Bertrand Hospitality
  11. Philippe Héry, Managing Director – Hippopotamus
  12. Christopher Jones, Directeur Général – Brioche Dorée
  13. Laurent Kleitman Chief Executive Officer – Mandarin Oriental
  14. Sabine Masseglia, Managing Director – St Barth Tourism
  15. Katrin Melle, Regional Vice President DEI & Talent EAME – Hyatt
  16. Carole Pourchet, CEO – Majorian
  17. Maribel Rodriguez, Senior Vice-President – WTTC
  18. Nathalie Seiler Hayez, Managing Director – Swiss Deluxe Hotels
  19. Tigrane Seydoux, cofounder – Big Mamma Group

About Sommet Education

Sommet Education è leader mondiale nell'istruzione alberghiera con una rete globale di 5 marchi di istruzione.

Comprende due dei primi 10 istituti classificati a livello globale: le prestigiose scuole di business dell'ospitalità di origine svizzera Glion Institute of Higher Education e Les Roches. Sommet Education ha rafforzato la sua leadership con le scuole di arte culinaria e pasticceria École Ducasse, Invictus, il principale fornitore di istruzione del Sudafrica, e Indian School of Hospitality. Questi istituti offrono 400 programmi di formazione universitaria, specialistica e tecnica a 10.000 studenti e allievi di 100 nazionalità diverse in 10 Paesi. L'insegnamento è offerto in 20 campus, oltre che attraverso piattaforme di apprendimento a distanza all'avanguardia. Insieme, le scuole hanno una rete di 60.000 ex allievi influenti nel settore dell'ospitalità e non solo.

About Sommet Education Foundation

La Sommet Education Foundation affronta le sfide legate al reclutamento e all'occupazione nel settore dell'ospitalità, concentrandosi su due leve d'azione: offrire borse di studio per la formazione

nel settore a studenti di talento provenienti da contesti svantaggiati e promuovere carriere e professioni in questo promettente settore.

Basandosi sull'impegno di lunga data di Sommet Education nella formazione di talenti nel settore dell'ospitalità, la Fondazione Sommet Education sfrutta la sua rete globale di istituti di gestione dell'ospitalità per formare e aprire le porte dell'industria dell'ospitalità a persone provenienti da contesti diversi e socialmente svantaggiati.

Per maggiori informazioni:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi