Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Qualità e benessere: gli italiani confermano il trend di interesse per le Prugne della California

Nel corso dell’ultimo anno, i consumatori italiani, in sintonia con quelli europei, hanno orientato le loro spese per beni alimentari rispetto alle altre categorie merceologiche. Il settore del grocery si è confermato come quello in cui gli italiani hanno destinato la maggior parte delle loro spese
Photo credits: fonte Italiaatavola

Secondo un recente studio promosso online dal California Prune Board, che riunisce coltivatori e confezionatori di prugne provenienti dalla California, le Prugne della California sono un prodotto alimentare al quale sono riconosciute un'elevata qualità e caratteristiche nutrizionali benefiche dai consumatori italiani.

MODALITÀ DI CONSUMO IN QUALITÀ DI “AGGIUNTA SALUTARE ALLA ” E FATTORI DI ACQUISTO IN ITALIA

I risultati della ricerca condotta nel 2023 in Italia confermano l'interesse dei consumatori italiani per le prugne secche, attribuendolo principalmente alla percezione diffusa che rappresentino uno spuntino salutare. Anche l'intenzione di acquisto di prugne secche rimane stabile, con il 76% del campione totale (acquirenti di frutta secca) e l'86% di coloro che non hanno mai acquistato prugne secche, che indicano la possibilità di considerare un futuro acquisto, a condizione che siano disponibili nei negozi a un prezzo accettabile. La frequenza di acquisto delle prugne secche risulta in linea ai livelli osservati prima del 2019/20, in quanto più di 1 su 3 del campione totale (35% degli acquirenti di frutta secca) e circa due quinti di coloro che non hanno (mai) acquistato prugne secche (39%) lo fanno ‘una volta alla settimana o più spesso' o ‘una volta ogni due settimane.

Le prugne secche sono apprezzate “come spuntino” (41%), ma anche come un dolce piacere (27%), si conferma anche il loro utilizzo “come aggiunta salutare alla dieta”. È interessante notare che i consumatori italiani più giovani tendono a utilizzare le prugne come ingrediente, in particolare “aggiunte al muesli” e “servite con altra frutta”, mentre quelli di 45 anni o più tendono a “mangiarle/servirle come snack”.

Quando scelgono di acquistare prugne secche, i consumatori italiani continuano a ritenere “qualità”, “gusto” e “benefici per la salute” gli attributi più importanti, seguiti dal “prezzo”. Secondo quanto emerge dai dati 2023, le donne in Italia sono più inclini a considerare le prugne secche come uno “spuntino naturalmente sano per tutta la famiglia”, mentre gli uomini sono più inclini a considerarle “buone per la digestione” e “di alta qualità”.

Per rispondere a queste particolari esigenze dei consumatori italiani, il sito del California Prune Board (www.californiaprunes.it) e gli account Social (Facebook e Instagram) offrono un'ampia selezione di ricette con numerose indicazioni sull'uso delle Prugne della California sia in piatti salati che dolci, mostrandone tutta la versatilità in cucina. Allo stesso modo, numerosi blog post e video pillole, creati e realizzati in collaborazione con la dottoressa Annamaria Acquaviva, dietista e nutrizionista per il Board in Italia, informano i consumatori su tutti i benefici nutrizionali delle Prugne della California.

LA DENOMINAZIONE DI ORIGINE COME GARANZIA DI ALTA QUALITÀ

La California continua a essere riconosciuta come l'origine di denominazione per la produzione di prugne di alta qualità. Il 52% dei partecipanti ha indicato che la designazione di origine “California” influisce sul processo decisionale d'acquisto. Inoltre, il 60% degli intervistati associa la California alla produzione delle prugne di migliore qualità, evidenziando caratteristiche distintive quali dimensioni, alta qualità, sapore, consistenza e proprietà nutrizionali benefiche per la salute.

“Lo studio condotto in Italia conferma l'interesse per le Prugne della California da parte dei consumatori italiani. Le Prugne della California vengono riconosciute dai consumatori italiani come un prodotto premium per la salute e il gusto, usate in cucina come ingrediente versatile o come snack sia dalle generazioni più giovani che da quelle più adulte. La California, inoltre, viene considerata come paese di origine ideale per la coltivazione e produzione di prugne di alta qualità dalle caratteristiche distintive.”, afferma Esther Ritson-Elliott, Director of international marketing and communications del California Prune Board. “Per supportare al meglio e assecondare la richiesta di prodotti alimentari salutari e di qualità, il California Prune Board rinnova la sua campagna di marketing e comunicazione in Italia anche nel 2024: informando i consumatori italiani sulla versatilità e sulle caratteristiche nutrizionali distintive delle Prugne della California”, conclude Esther Ritson-Elliott.

California Prune Board

La filiera delle Prugne della California è rappresentata dal California Prune Board (CPB) fondato nel 1952 per rappresentare coltivatori e confezionatori di prugne provenienti dalla California, che producono per diversi marchi di distributori in tutto il mondo. La California è il più grande produttore mondiale di prugne secche con frutteti in 14 contee nelle valli di Sacramento e San Joaquin. Il CPB opera sotto l'autorità del California Secretary of and Agriculture, occupandosi di promuovere e incrementare le vendite e la consapevolezza sulle qualità distintive e della versatilità delle Prugne della California.

Sito ufficiale California Prune Board: www.californiaprunes.it

Facebook @prugnedellacalifornia

Instagram @PrugnedellaCalifornia

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi