Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Quattro Open Day dedicati all’innovazione vivaistica

Tre Regioni, sei aziende coinvolte, focus sul vivaismo viticolo e frutticolo. Il via venerdì 22 settembre in Puglia. La partecipazione è gratuita.

Quattro open day per toccare con mano le eccellenze della filiera vivaistica italiana, rivolti a produttori, vivaisti, tecnici, ricercatori e studenti. Al centro degli eventi l'innovazione del settore vivaistico italiano delle piante da frutto e della vite, vero e proprio motore per le filiere nazionali ed i comparti produttivi di altri paesi. Le elevate garanzie derivanti dall'attuazione di programmi di certificazione genetico-sanitaria da quasi mezzo secolo, abbinate alle novità varietale ed alle differenti tipologie delle piante prodotte ed offerte, lo caratterizzano e lo promuovono come elemento fondamentale per la costituzione di frutteti e vigneti in grado di esprimere le migliori produzioni richieste dal mercato. Si tratta di un'eccellenza dell'agricoltura proiettata fortemente verso i mercati esteri, con un valore dell'export del 40% del totale.

Tre sono le regioni toccate dagli Open Day (, ed Emilia-Romagna), sei le aziende innovative al centro delle visite. Gli eventi sono realizzati da Macfrut e Civi Italia nell'ambito del Salone dedicato all'innovazione della filiera vivaistica Plant Nursery in programma nella prossima edizione della ( Expo Centre 8-10 maggio 2024), con il patrocinio di MASAF, SFN e SFR, Regione Puglia, Provincia Autonoma di Bolzano e Regione . La partecipazione è gratuita.

La prima tappa è in programma in Puglia, regione partner dell'edizione di Macfrut 2024, e pone il suo focus sul vivaismo viticolo con particolare attenzione all'uva da tavola, prodotto simbolo della 41esima edizione della fiera. Si parte venerdì 22 settembre (ore 15) presso CRSFA Basile Caramia (via Cisternino, 281) a Locorotondo (Ba) con una visita alla Mostra pomologica di alcune selezioni di uva da tavola (NuVaUt, Rete IVC, Grape&Grape Group) e una visita alle strutture tecniche della pre-moltiplicazione dell'uva da tavola. Il giorno successivo, sabato 23 settembre (ore 9), l'Open Day si sposta presso Vivai Murciano a Fontanelle (Otranto), azienda specializzata nella produzione di barbatelle, barbatelle innestate e piante in vaso certificate di uva da tavola.

Lunedì 25 settembre (ore 9) si va in Lombardia con una doppia visita nel bresciano sul vivaismo frutticolo dedicato al melo: si parte nel Centro di pre-molpicazione e nei Campi di piante madri certificate di melo presso CS Laimburg e KSB a Corzano (Via Cascina Sale); nel pomeriggio la visita si sposta ai Vivai Malleier a Milzano (via Maestà, 26), vivaio specializzato nella produzione di astoni e portinnesti certificati di melo.

L'ultimo appuntamento è in Romagna, martedì 17 ottobre, la mattina (ore 9) al CAV (Centro Attività Vivaistiche) di Tebano a Faenza (Ra) con la visita ai Centri di conservazione e di pre-molpicazione e ai laboratori diagnostici; nel pomeriggio si passa ai Vivai Battistini a Cesena (via Ravennate, 1550) con visita ai laboratori di micropropagazione e alle strutture di ambientamento e allevamento di portinnesti e piante certificate.

La partecipazione agli Open Day è libera, per motivi organizzative è gradita la prenotazione contact@macfrut.com

Info: Luigi Catalano, Civi Italia 336 882280 – Stefano Lugli, Macfrut 335 1798877.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.

RUBRICHE

Pubblica con noi