Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Ritorna il progetto “Sogni Estivi” di Cantina San Michele Appiano: il Pinot Bianco Schulthaus della linea Fallwind incontra i profumi del pesce del Ristorante Da Tuccino di Polignano a Mare (BA)

L’iniziativa che unisce le ricette dei migliori chef d’Italia e i vini della Cantina San Michele Appiano è pronta a sedurre i palati più esigenti della bella stagione, rivolgendosi ai media di settore e ai lettori che amano, anche a casa, realizzare piatti d’autore accompagnati da etichette d’eccellenza.
Photo credits: fonte ufficio stampa smstudiopr

Il caldo dell'estate porta inevitabilmente con sé il desiderio di assaporare e degustare vini freschi e profumati, meglio se abbinati con gusto a piatti dalle medesime caratteristiche. È da questa esigenza che è nato il progetto “Sogni Estivi”, ideato dalla Cantina San Michele Appiano, che vede protagoniste le creazioni del celebre winemaker Hans Terzer, abbinate a ricette d'autore di (stellati e non) provenienti dai più rinomati ristoranti d'Italia. Nelle edizioni precedenti, i vini della Cantina leader in Alto Adige sono stati accompagnati e valorizzati dalle opere di chef quali Herbert Hintner del ristorante stellato Zur Rose di San Michele Appiano, Renzo e Damiano Dal Farra della Locanda San Lorenzo, storica Stella Michelin del Bellunese, e Diego Pani di Marcopolo, rinomato locale della riviera ligure, a Ventimiglia. Quest'anno, “Sogni Estivi” ha il profumo delle specialità di pesce del Ristorante Da Tuccino di Polignano a Mare, punto di riferimento di una cucina autentica e volta alla perfezione, guidata dalla passione per il mare e per i suoi prodotti più raffinati.

Il Pinot Bianco “Schulthaus”, alfiere della linea Fallwind da ben 42 anni e qui proposto nella sua annata 2023, è il vino scelto dalla Cantina San Michele Appiano per questa edizione del progetto: la sua cremosa morbidezza e la spiccata acidità, unite alla piacevole freschezza e ai delicati sentori fruttati, rendono quest'etichetta perfetta per l'estate. Dall'intrigante colore giallo paglierino, aggraziato da riflessi verdognoli, lo “Schulthaus” restituisce al naso nette espressioni di mela, pera fresca e fiori bianchi, presentandosi poi vivace ed equilibrato al palato, che avvolge con eleganza.

Lo chef Enzo Florio, mente e mano all'origine delle creazioni del Ristorante Da Tuccino, è orgoglioso di affiancare al capolavoro di Hans Terzer una portata altrettanto fine: i suoi Paccheri con scampi e riccio crudo. Delizia irresistibile per i pugliesi, il riccio rappresenta il tesoro del mare di questa evocativa regione, e diventa qui ingrediente fondamentale per la realizzazione di un piatto sorprendente, perfetta fusione tra innovazione e tradizione, a celebrare le ricchezze dell'Adriatico.

Da Tuccino porta in tavola l'eccellenza gastronomica italiana dal 1968, raccontando una storia affascinante fatta di mare, di cuore e di mani: «la nostra collaborazione con la Cantina San Michele Appiano è una vera e propria celebrazione dell'eccellenza enologica italiana. La “qualità senza compromessi” dei loro vini riflette appieno la nostra dedizione alla perfezione culinaria, creando un'armonia che esalta ogni piatto e offre ai nostri ospiti un'esperienza gastronomica indimenticabile».

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi