Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Serenissima Ristorazione, Tommaso Putin: innovazione e sostenibilità al centro della crescita

Nonostante le sfide globali, Serenissima Ristorazione ha registrato un fatturato di 457 milioni di euro nel 2022. Tommaso Putin ha sottolineato la resilienza del Gruppo, che ha permesso di affrontare con successo un anno difficile.

Serenissima Ristorazione, una delle principali realtà italiane nel settore della ristorazione collettiva, continua a espandere e diversificare il proprio business puntando sull'innovazione tecnologica e la sostenibilità. Con un investimento significativo di oltre 30 milioni di euro, il Gruppo ha realizzato uno dei centri più avanzati d'Europa per la produzione di pasti in legame refrigerato a Boara Pisani, in provincia di . L'analisi del Vicepresidente Tommaso Putin.

Tommaso Putin: il centro di Boara Pisani

Il centro di Boara Pisani, con una superficie di oltre 14mila mq e 300 collaboratori, rappresenta il cuore pulsante dell'innovazione per Serenissima Ristorazione. “Abbiamo deciso di ampliare la nostra produzione ad altri ambiti della ristorazione”, ha rivelato Tommaso Putin . Oltre a servire circa 50 strutture ospedaliere, il Gruppo sta sviluppando nuove linee di mercato per la grande distribuzione organizzata (GDO) e le compagnie aeree, evidenziando un impegno costante nella diversificazione del proprio business. “Questa diversificazione – ha specificato il Vicepresidente – ci ha permesso di resistere negli anni difficili del Covid e proseguire nella crescita”. “Il 2022 è stato un anno difficilissimo sul piano ”, ha aggiunto Tommaso Putin, sottolineando le sfide poste dall'aumento dei costi delle materie prime e dell'energia, conseguenze dirette del conflitto Russia-Ucraina. Nonostante ciò, “grazie alla nostra resilienza e interventi realizzati in passato, è stato comunque un anno positivo. Un ringraziamento particolare va a tutti i nostri collaboratori”.

Tommaso Putin: l'impegno ambientale e sociale di Serenissima Ristorazione

Serenissima Ristorazione pone una forte attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale: a tale proposito, è stata inserita dall'Istituto Tedesco Qualità e Finanza tra le 300 aziende italiane “Green Stars”. Grazie a investimenti in tecnologie clean-tech e iniziative di economia circolare, il Gruppo mira a migliorare l'efficienza energetica delle strutture di produzione, promuovere il recupero dei rifiuti organici per il loro riutilizzo in ambito agricolo e sostenere progetti di sensibilizzazione per ridurre lo spreco alimentare e limitare l'impatto ambientale dei menu. Oltre a ciò, nel 2022, Serenissima Ristorazione ha ottenuto la Certificazione di Genere PdR 125:2022, a sostegno dell'empowerment femminile nelle carriere aziendali. La Chief Purchasing Manager Giulia Putin è stata inclusa dalla rivista “Forbes” tra le 100 donne più influenti in Italia, un riconoscimento che conferma l'impegno del Gruppo verso l'uguaglianza di genere. Guardando al futuro, ha infine aggiunto Tommaso Putin, “l'impegno è quello di proseguire nella crescita, con investimenti per nuove acquisizioni e per il potenziamento della nostra capacità produttiva”.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Edoardo Guerri

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi