Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Simon Kucher: nel settore della ristorazione si registra una maggiore volatilità nel traffico ma si conferma la fiducia dei consumatori grazie al value for money

Cresce la sensibilità ai prezzi e la propensione a cambiare abitudini di consumo per uno stile di alimentazione più sano
Photo credits: fonte ufficio stampa Barabino & Partners

Nell'analisi condotta da Simon Kucher – società di consulenza strategica globale specializzata in pricing – su un panel di più di 200 società operanti nel settore dei quick service restaurants e casual dining, emerge che nell'ultimo anno il 40% dei consumatori ha ridotto la propria frequenza d'acquisto a causa di prezzi meno attrattivi. Per il 66% di essi è risultata determinante la riduzione del rapporto qualità/prezzo, suggerendo una maggiore sensibilità ai prezzi e la propensione a cambiare abitudini di consumo.

Secondo la ricerca avere una crescita sostenibile rappresenta una sfida per la maggior parte delle aziende del settore ristorazione che non sono sempre state abili, durante l'ultimo anno, a fronteggiare con successo il contesto inflattivo. L'87% di esse ha registrato un incremento dei ricavi nell'ultimo anno: per il 52% questo aumento è risultato più alto rispetto al tasso di inflazione, per il 45% allineato ad esso.

Dall'analisi emerge che circa il 50% delle realtà è ricorsa ad aumenti di prezzo per preservare la marginalità ma solo per il 33% la crescita dei prezzi è stata maggiore dell'aumento dei costi, questo a dimostrazione della fase di complessità che il settore sta fronteggiando.

“In un contesto aziendale sempre più competitivo e in risposta ad esigenze di consumo sempre più mutevoli, si evidenzia una necessità crescente per le aziende del settore di identificare e prioritizzare strategie che favoriscano la crescita e la sostenibilità nel lungo periodo attraverso diverse leve, quali per esempio l'ottimizzazione dell'offerta e la revisione strategica dei prezzi” commenta Francesco Fiorese, Partner di Simon Kucher.

Dalla ricerca si evidenza infatti che il 41% delle aziende considera prioritario l'uso del pricing per massimizzare le opportunità di crescita e il 39% si sta concentrando sulla business expansion, con particolare attenzione all'introduzione di prodotti innovativi e l'ingresso in nuovi segmenti. Questo anche perché le preferenze alimentari sono in forte mutamento per il 64% dei consumatori che si stanno spostando verso prodotti di alta qualità (30%) e più salutari (25%), con una crescente attenzione al rapporto qualità-prezzo (29%).

About Simon Kucher

Simon-Kucher è una società di consulenza strategica globale, riconosciuta come leader mondiale nella consulenza sul pricing. Fondata a Bonn in Germania nel 1985 e presente in Italia dal 2007, Simon Kucher è oggi una realtà globale con un fatturato di oltre 500 milioni di euro (al 31/12/2022) e oltre 2000 professionisti dislocati in 27 Paesi nel mondo. Le attività della società si concentrano in particolare in ambito di strategia commerciale, marketing, pricing e vendite seguendo un approccio unico, denominato TopLine Power®, che punta a supportare lo sviluppo dei clienti lavorando sull'incremento dei ricavi e degli utili, anziché sul taglio dei costi.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi