Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Soave MultiVerso: cultura, intrattenimento e convivialità per il nuovo format dedicato al meglio del Soave

Dal 3 al 5 settembre oltre venti aziende aderenti al Consorzio di Tutela si daranno appuntamento al Palazzo del Capitano, a Soave, per raccontare il territorio e per mettere in degustazione le loro migliori interpretazioni enologiche. Ospite nella serata inaugurale di sabato Guido Marangoni, ingegnere informatico, scrittore, speaker TedX, attore.
Photo credits: fonte ufficio stampa

Andare oltre le mura medievali di Soave per raccontare l’eccellenza di queste terre anche a coloro che il vino lo conoscono poco o nulla. Creare occasioni di dialogo e di confronto grazie ad un format rinnovato, giovane e fresco, che strizza l’occhio alla cultura senza perdere di vista la leggerezza e il piacere della convivialità.

Questo in sintesi Soave MultiVerso, l’evento curato dal Consorzio del Soave, in programma dal 3 al 5 settembre nel cortile del Palazzo del Capitano, proprio nel cuore antico del Borgo dei borghi 2022.

Cultura, intrattenimento e convivialità vogliono essere i tre elementi caratterizzanti di Soave MultiVerso. Nella serata di sabato, in occasione dell’apertura ufficiale, è infatti previsto un momento culturale per regalare ai presenti l’occasione di andare oltre il mondo del vino e delle sue caratteristiche più tecniche per spaziare tra attualità e cultura, in chiave decisamente pop.

Sabato 3 settembre alle 18.00, ospite di questa prima edizione, sarà infatti Guido Marangoni, ingegnere informatico, speaker TedX, firma del Corriere della Sera per l’inserto Buone Notizie, scrittore e attore. Una figura decisamente originale e poliedrica la sua in linea con l’idea di fondo di Soave MutiVerso: partire dal vino per sondare tutti quegli “universi paralleli” fatti di storie di vita e di umanità che, attraverso analisi e pensiero laterale, al vino poi si riconducono.

A seguire musica e Djset fino alle 23.00, orario di chiusura, proprio perché il vino nella sua più intrinseca natura genera voglia di stare assieme, meglio ancora se con intrattenimento di qualità.

Soave MultiVerso, alla sua prima edizione, si propone quindi già nel nome di fare un passo oltre, di segnare quel cambio di paradigma necessario anche al mondo del vino e di spaziare dunque al di là dei tecnicismi per addetti ai lavori così da percorrere strade alternative per avvicinare al vino un “pubblico trasversale”, anche attraverso la cultura. Un’occasione per nutrire il corpo ma anche il cuore e la mente.

“Soave MultiVerso – evidenzia Igor Gladich, direttore del Consorzio del Soave – oltre ad essere lo scrigno al cui interno rifulgono le migliori interpretazioni di Soave, firmate da una ventina di aziende, si propone anche come evento culturale perché mai come oggi c’è bisogno di bellezza e di cultura, oltre che di qualità nel calice. MultiVerso vuole indicare infatti la complessità ma anche il fascino di tanti universi paralleli che ruotano attorno al mondo del vino e che sono tutti da scoprire. Ci piace pensare che le persone che parteciperanno potranno nutrire la mente oltre che il corpo”.

Oltre venti le aziende che prenderanno parte alla tre giorni e che metteranno in degustazione il meglio delle loro produzioni abbinate a piatti della tradizione, assaggi di prodotti tipici e cibo da strada.

Ecco le aziende:

BALESTRI VALDA

BOLLA

CANOSO

CANTINA MONTEFORTE

CANTINA DI SOAVE

COFFELE

CORTE ADAMI

CORTE MAINENTE

CORTE MOSCHINA

DAL CERO F.LLI

EL VEGRO

FATTORI

GINI

I CAMPI

INAMA

LE BATTISTELLE

MONTE TONDO

SANTI

VICENTINI

VILLA CANESTRARI

VITEVIS

Soave MultiVerso sarà quindi un format rinnovato rispetto al tradizionale Soave Versus per raccontare con chiavi di comunicazione inedite, e pensate soprattutto per i giovani, le Colline Vitate del Soave, la storicità di questo comprensorio viticolo, primo Paesaggio Rurale di interesse storico d’Italia, la forza del vulcano, il ruolo del viticoltore contemporaneo, le Unità Geografiche Aggiuntive solo per accennare ad alcune delle peculiarità che contraddistinguono oggi il Soave.

Per prenotare il proprio calice:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi