Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

SOL 2024 si focalizza sull’Olio Evo e amplia il merceologico

Novità anche per il Concorso Sol d’Oro che apre oggi le iscrizioni. Danese (AD Veronafiere): “Primo step di un progetto più ampio che si inserisce nella linea del Piano strategico 2024-2026 e sarà presentato al mercato in momenti diversi”.
Photo credits: fonte Facebook

Veronafiere con SOL 2024 muove il primo passo di un piano pluriennale finalizzato a un nuovo posizionamento dei brand dell'area wine&food con “l'obiettivo di creare ulteriori opportunità commerciali con iniziative mirate, migliorare il posizionamento di quelle esistenti e incrementare la partecipazione di espositori e visitatori professionali – sottolinea Maurizio Danese, amministratore delegato di Veronafiere – Un progetto che si inserisce nella linea del Piano strategico 2024-2026 della di e sarà attuato per gradi, presentandolo al mercato in momenti diversi in modo da poter coniugare le nuove proposte con un corretto piano di comunicazione”.

Si parte con la proposizione di SOL che diventa International Olive Oil Trade Show e sarà dedicato unicamente al mondo dell'olio di oliva: un ritorno alle origini, quindi, perché in tale veste era stata ideata ed aveva preso il via la rassegna nel 1987. SOL nel calendario di Veronafiere rimane concomitante a Vinitaly e la 28^ edizione della rassegna dedicata all'oro verde è in programma dal 14 al 17 aprile 2024, sempre nell'Area C (ingresso porta San Zeno), in cui condivide gli spazi con i vini bio di Vinitaly. Target di SOL, in questa fase, è il settore ho.re.ca Italia ed estero per il quale è in atto uno specifico progetto di incoming di operatori qualificati.

Per il Salone dell'olio vergine ed extravergine d'oliva, l'orizzonte di piano è quello di sviluppare un progetto molto più articolato, ragione per la quale già a partire da quest'anno viene ampliata la merceologia. Sarà così possibile per gli espositori portare all'attenzione del mercato anche le olive da tavola, i sott'oli, le paste spalmabili a base di olio di oliva, gli oli aromatizzati, i prodotti per la cosmesi a base di olio e quelli nutraceutici a base di olio e foglie di oliva.

Per il comparto olivicolo, inoltre, è in avanzata fase di studio un progetto fieristico che include anche l'innovazione tecnologica e traguarda il 2025 posizionandosi in un periodo diverso dalla primavera.

E nella logica dei cambiamenti in atto, novità importanti sono annunciate anche per il Sol d'Oro, giunto alla 22^ edizione – Verona, 11/18 marzo 2024, iscrizioni aperte da oggi, venerdì 19 gennaio – info: segreteriasoldoro@veronafiere.it – conosciuto come uno dei più selettivi e rigorosi al mondo, che si svolge in modalità “blind tasting” e con una giuria internazionale di qualificati panelist.

Proiettato all'estero fin dal suo esordio, tanto da sdoppiarsi nelle edizioni Emisfero Nord e Sud, il Concorso presenta 6 categorie: Extravergine (Fruttato Leggero, Medio e Intenso), Monovarietale, e DOP. Sono ammessi a gareggiare gli oli d'oliva extravergini, italiani ed esteri, prodotti commercializzati da aziende e frantoi che dimostrino di produrre un quantitativo minimo di 1.500 litri per ciascun olio inviato. A chi produce e mette sul mercato un olio evo in un quantitativo inferiore (da 500 a 1.499 litri) è dedicata la categoria ‘Absolute Beginners'. Gli oli vincitori di medaglia e quelli insigniti di Gran Menzione possono riportare in etichetta la dicitura “Concorso Internazionale Sol d'Oro Emisfero Nord/Sud 2023” con colori e indicazioni diverse a seconda del premio attribuito (Sol d'Oro – Sol d'Argento – Sol di Bronzo – Gran Menzione).

Come per la categoria “Absolute Beginners” si è tenuto conto di un mercato fatto di piccoli produttori con un riconoscimento a loro dedicato e opportunamente distinto dalle tre etichette del Sol d'Oro, così viene lanciata da questa edizione la nuova sezione “Big Producers” dedicata anche all'industria olearia, alle imprese di imbottigliamento e alle realtà imprenditoriali che producono e imbottigliano grandi quantità di olio extra vergine di oliva italiano.

Le ragioni sono espresse con chiarezza nel regolamento del Concorso: “Riconosciuta l'importanza del mercato oleario detenuto da grandi industrie olearie, società commerciali e di imbottigliamento, cooperative, organizzazioni di produttori in qualsiasi forma giuridica e per offrire un'occasione di confronto tra pari, sul fronte del livello qualitativo dell'olio extravergine di oliva dalle stesse commercializzato, viene istituita una particolare categoria di concorso denominata Big Producers. Le aziende che partecipano nella categoria Big Producers possono presentare un unico campione di olio extra vergine di oliva, al 100% originario della nazione in cui hanno la sede legale. Le selezioni avverranno con le stesse modalità delle altre categorie del concorso: il premio conseguito dall'olio Big Producers si intende conferito al lotto, univoco e irripetibile presentato in concorso e non al marchio o alla produzione dell'intera azienda”.

La 22^ edizione del Sol d'Oro Emisfero Nord è in programma a Veronafiere dal 11 al 18 marzo 2024.

Le iscrizioni per l'invio dei campioni aprono oggi, 19 gennaio, per chiudere l'8 marzo.

Info: segreteriasoldoro@veronafiere.it

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi