Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Sorprendi Babbo Natale e le sue renne! Ecco alcune ricette

Prepara gustose ricette con lo Speck Alto Adige IGP e il Latte a Marchio di Qualità Alto Adige insieme ai bambini Ecco alcune sfiziose ricette che tutta la famiglia e persino Babbo Natale adorerà

Per questo Natale prepara gustose ricette per accogliere con gusto l’arrivo di Babbo Natale. Con la sua slitta e le sue renne farà presto capolino in tutte le case per consegnare i suoi doni, ed è quindi arrivato il momento di pensare a cosa fargli trovare sotto l’albero.

Via libera alla creatività e all’originalità in cucina: accanto ai soliti biscotti di Natale e al bicchiere di latte ecco preparazioni sfiziose e divertenti, da fare tutti insieme in famiglia, e da proporre anche per il pranzo di Natale o la cena dell’ultimo dell’anno. Il tocco di qualità è dato dallo Speck Alto Adige IGP e dal Latte a Marchio di Qualità Alto Adige, due eccellenze del territorio che danno ad ogni preparazione un tocco in più.

Lo Speck Alto Adige IGP è il prodotto del lavoro costante dei 28 produttori con il marchio IGP, perfetto da inserire sia nell’alimentazione dei bambini che degli adulti, versatile e dal gusto inconfondibile. Si distingue dagli altri salumi per la poca quantità di sale, per la ridotta concentrazione di grassi e per l’elevata presenza di ferro, fosforo e potassio, oltre che di vitamine del gruppo B. Nelle preparazioni culinarie dà una nota di gusto in più, grazie alla sua leggera affumicatura e speziatura, e può essere usato sia in dadini che a fette.

Il Latte a Marchio di Qualità Alto Adige – prodotto da solo 9 latterie del territorio altoatesino – spicca anch’esso per la grande versatilità e le diverse applicazioni in cucina grazie ai suoi derivati come yogurt, mozzarella o skyr, consigliati per la ricettazione di piatti sfiziosi e adatti per ogni occasione. Inoltre, è un prodotto dalle elevate qualità nutritive: dal latte – ricco in aminoacidi, in acido linoleico coniugato e in vitamina D – fino ad arrivare al latte fieno, prodotto da mucche che si nutrono di erba fresca, fieno e piccole quantità di cereali. Senza dimenticare lo yogurt che favorisce la salute intestinale, lo skyr che ha un’elevata quantità di macronutrienti come vitamina B5 e acido pantotenico o le mozzarelle che se scelte con una ridotta presenza di sodio o grasso sono un’ottima fonte proteica. Tutti prodotti che possono essere utilizzati per numerose ricette, da freschi antipasti a golosi dessert.

Girelle allo Speck Alto Adige IGP

Ingredienti per 4 persone:

Per l’impasto

  • › 500 g farina di tipo 1
  • › 3,5 g lievito di birra disidratato o 1⁄2 cubetto di lievito di birra fresco
  • › 280 ml acqua
  • › 25 g Olio Extra Vergine d’Oliva
  • › 10g salefino

Per il ripieno

  • › 150 g Speck Alto Adige IGP a cubetti
  • › 200 g Mozzarella Alto Adige grattugiata
  • › 1 cucchiaio di erba cipollina fresca tritata
  • › Sale
  • › Pepe

Iniziare unendo la farina, il lievito di birra disidrato (se fresco va sciolto nell’acqua), l’ac- qua e l’olio nella ciotola della plenaria. Impastare con il gancio per 8 minuti, fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. A questo punto, aggiungere il sale e impastare per un altro minuto finché quest’ultimo non sarà incorporato del tutto. Formare una palla con l’impasto, riporla in una ciotola leggermente oleata e coperta con della pellicola e far lievitare per 60 minuti in un posto tiepido. Trascorso il tempo di lievitazione, dividere l’impasto a metà e stenderlo, con un matterello, in due rettangoli della dimensione di 35 x 28 cm circa. Cospargere uniformemente i due rettangoli con la Mozzarella Alto Adige, lo Speck Alto Adige IGP a cubetti e l’erba cipollina tritata, lasciando un paio di centimetri liberi su uno dei due lati corti. Arrotolare l’impasto partendo dal lato corto con il ripieno e arrivare a quello che è stato lasciato libero. Inumidire quest’ultimo con poca acqua e sigillarlo sul rotolo. Ritagliare con un coltello seghettato delle girelle dallo spessore di 2 cm e adagiarle su una teglia rivestita con carta da forno. Coprire le girelle con un canovaccio pulito e lasciarle lievitare in un posto tiepido per 60 minuti. Una volta lievitate, spennellare le girelle in superficie con un po’ di acqua e cuocerle in forno preriscaldato statico a 200°C (180°C ventilato) per 18-20 minuti. Servirle una volta intiepidite.

Chips di polenta con Speck Alto Adige IGP e salsa aïoli

Ingredienti per 4 persone:

Per l’impasto

  • › 1 l brodo di carne saporito
  • › 250 g farina per polenta
  • › 1 cucchiaio olio
  • › timo fresco
  • › 80g parmigiano grattugiato

Per terminare

  • › Speck Alto Adige IGP affettato sottile

Per la salsa aïoli

  • › 3 spicchi d’aglio
  • › 2 tuorli
  • › 250 ml olio semi di girasole
  • › succo di mezzo limone
  • › un pizzico di sale

Portare a ebollizione il brodo e versare a pioggia la farina per polenta, mescolando con una frusta. Cuocere la polenta a fuoco basso per 30 minuti (oppure come riportato sulla confezione), avendo cura di tenere la pentola coperta con il coperchio e di mescolare di tanto in tanto. Una volta pronta, versare la polenta in una pirofila rettangolare 30 x 20 cm circa precedentemente unta con l’olio. Stenderla uniformemente e lasciarla raffreddare un’ora a temperatura ambiente, poi in frigorifero per almeno 4 ore. Trascorso questo tempo, ribaltare la polenta su un tagliere e tagliarla prima a fette spesse 1 cm circa poi a bastoncini. Disporre i bastoncini su una teglia rivestita con carta da forno e cosparsa con dell’olio. Aggiungere sulla teglia anche i tre spicchi d’aglio per la salsa aïoli e cuocere in forno preriscaldato statico a 230 °C per 15 minuti. Rimuovere gli spicchi d’aglio, girare i bastoncini di polenta e terminare la cottura per altri 15 minuti. A parte, iniziare a preparare la salsa aïoli montando i tuorli con una frusta elettrica e aggiungendo a filo, poco alla volta, l’olio di semi di girasole. Incorporare il succo di limone, una presa di sale e gli spicchi d’aglio sbucciati e frullati. Una volta estratti i bastoncini o chips di polenta dal forno, lasciarli intiepidire e avvolgerli, uno per uno, con una fetta di Speck Alto Adige IGP. Ser- vire accompagnati con salsa aïoli.

Patè di Skyr e salmone affumicato al rafano con cracker di segale

Ingredienti per 4 persone:

  • › 500 g farina di segale
  • › 500 g farina Manitoba
  • › 500 ml acqua
  • › 1 pizzico di sale
  • › 1/2 cucchiaio d’olio
  • › 1 cucchiaino di semi di sesamo
  • › 1 cucchiaino di semi di cumino
  • › 75 g Skyr dell’Alto Adige
  • › 50g salmone affumicato
  • › 1/2 cucchiaino di rafano
  • › Olio Extra Vergine d’Oliva
  • › Un pizzico di sale
  • › Aneto fresco

Mescolare le due farine in una ciotola, aggiungere un pizzico di sale, il cucchiaio di Olio Extra Vergine d’Oliva, i semi di cumino e di sesamo e impastare con l’acqua fino ad ottenere un impasto omogeneo. A questo punto, avvolgere l’impasto con la pellicola e lasciarlo riposare a temperatura ambiente per almeno 20 minuti. Stendere l’impasto il più sottile possibile con il matterello o, in alternativa, con l’aiuto di una macchina e ritagliare dei dischi del diametro di circa 7 cm con un coppapasta. Una volta ottenuti i dischi di pasta, disporli su una teglia rivestita con carta da forno e mettere in forno a 160°C in forno ventilato (180°C in forno statico) per 15 minuti. In attesa della cottura, versare nel frulla- tore lo Skyr dell’Alto Adige, il salmone, il cucchiaino di rafano, un filo d’Olio Extra Vergine d’Oliva, un pizzico di sale, qualche foglia di aneto fresco e frullare fino ad ottenere un paté omogeneo. Alla fine, servire i cracker sfornati e raffreddati con una quenelle di paté

Spitzbuben con burro Alto Adige

Ingredienti per 4 persone:

  • › 250 g Burro Alto Adige
  • › 130 g zucchero a velo
  • › Semi di mezza bacca di vaniglia
  • › Scorza limone bio
  • › 1 pizzico di sale
  • › 3 tuorli d’uovo da allevamento all’aperto
  • › 400 g farina
  • › 1⁄2 bustina di lievito per dolci
  • › 2 cucchiai di latte

Extra

  • › Confettura di albicocche o ciliegie

Sbattere il Burro Alto Adige ammorbidito con lo zucchero a velo. Subito dopo, incorporare lo zucchero vanigliato, la scorza di limone, il sale. Unire mescolando i tuorli d’uovo, poi infine la farina e il lievito in polvere e impastare velocemente con le dita fino a quando l’impasto risulta compatto. Lasciare riposare la pasta in frigorifero per circa un’ora. Trascorso questo tempo, stendere la pasta, ritagliarla in cerchietti e anelli e cuocere in forno a 180°C per 6-7 minuti. Sfornare i biscotti e lasciarli raffreddare. Spalmare la superficie dei cerchietti con la confettura e richiudere i biscotti con gli anelli. Servire con una spolverata di zucchero a velo.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi