Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

St. Moritz Cocktail Week 2024

Another round, please! È tutto pronto per la seconda edizione della St. Moritz Cocktail Week che accenderà le luci dei migliori cocktail bar dell’Engadina dal 15 al 18 febbraio.
Photo credits: fonte ufficio stampa

Dal 15 al 18 febbraio prossimi la mixology e di qualità si ritrova nuovamente a St. Moritz per celebrare la seconda edizione della St. Moritz Week, un evento di lusso che accenderà le luci dei migliori cocktail bar dopo una prima edizione di altissimo livello e straordinario successo.

«L'obiettivo della St. Moritz Cocktail Week è quello di educare al bere responsabile e di qualità e di rafforzare le sinergie sul territorio. Con l'importante supporto di St. Moritz Tourismus, offriremo a tutti gli amanti dei cocktail un'esperienza multisensoriale che diventa manifesto di una nuova ondata di creatività e sperimentazione dietro al bancone del bar afferma» Annalisa Testa, giornalista e fondatrice delle Cocktail Week di e St. Moritz.

«La St. Moritz Cocktail Week sottolinea la posizione di St. Moritz come destinazione alpina per il piacere culinario e l'enogastronomia, creando un momento di rilievo sia per i residenti che per gli ospiti. Insieme al suo team e ai partner, la fondatrice della Cocktail Week, Annalisa Testa, realizza un programma che si rivolge a una varietà di ospiti di diverse generazioni» afferma Marijana Jakic, CEO di St. Moritz Tourismus AG.

Un long weekend dedicato alla miscelazione di qualità alla scoperta delle 20 location più esclusive di St. Moritz

Attesi in questa nuova edizione i Signature Cocktail dei 20 “members” della St. Moritz Cocktail Week. Il numero delle location partecipanti cresce di edizione in edizione, dopo un'attenta selezione da parte degli organizzatori dell'evento secondo precisi standard qualitativi: dai Grand Hotel 5 stelle agli storici street-bar e ristoranti stellati, fino alle nuove aperture della stagione invernale 2023/24.

Protagonisti di questa nuova edizione saranno il N/5 – The Bar, il cocktail bar del nuovo Grace La Margna Hotel, Vincenzo Dascanio Café, Cresta Palace Celerina, Grand Hotel Kronenhof di Pontresina e il Kulm Country Club con la nuova firma dello Mauro Colagreco. Riconfermati come partner strategici il Badrutt's Palace Hotel con il suo Renaissance Bar, cuore pulsante della vita notturna di St. Moritz, il glamour Kempinski Grand Hotel des Bains con il suo Bar & Lobby, il leggendario Anton's Bar della Suvretta House e il ristorante e cocktail club Balthazar. E ancora, dallo Sky Bar sul rooftop dell'Hotel Monopol, Hato, il Piano Bar dell'Hotel Schweizerhof, la nuova James Turrell Room e il ristorante Scala, il Bar Club del Casinò St. Moritz, fino agli scenografici cocktail bar in quota: dal Paradiso, il Mountain Club con vista sui laghi ghiacciati, al White Marmot Restaurant & Bar e Langosteria.

“Like in a movie”, il fil rouge della seconda edizione della St. Moritz Cocktail Week

Al cinema che ha scelto lo splendido paesaggio svizzero è dedicato il tema guida che i bartender dovranno seguire per creare il proprio Signature Cocktail. Il cinema così diventa storytelling di incantevoli scorci dell'Engadina e di tutta la Svizzera, reinterpretati in cocktail che accompagneranno gli ospiti in un tour immaginario alla scoperta delle location di celebri film.

Da Five Days One Summer, il film del 1982 diretto dal pluripremiato regista Fred Zinnemann, che racconta di un dramma d'amore che si svolge sullo sfondo delle Alpi svizzere con un favoloso Sean Connery come protagonista, a Sils Maria, scritto e diretto da Olivier Assayas; The Man Who Knew Too Much, una spy story diretta da Alfred Hitchcock, Der Rebell, leggendario film degli anni ‘30 girato a St. Moritz e, naturalmente, Heidi.

E poi le commedie natalizie italiane, Vacanze di Natale, e tutti gli altri film che hanno come protagonista la Svizzera. Come 007 – Goldfinger, con la scena della sua Aston Martin DB5 sul Passo della Furka vicino ad Andermatt, Murder on the Orient Express, con il set del Gran San Bernardo, Sherlock Holmes: A Game of Shadows, con lo spettacolare castello a cavallo delle cascate di Reichenbach sulle Alpi svizzere, e poi Youth – La giovinezza, film scritto e diretto da Paolo Sorrentino che è stato ambientato principalmente a Flims, Berna e Davos, e XIV Olympiad: The Glory of Sport, docufilm dedicato alle Olimpiadi di Londra del 1948.

Premium spirits, l'eleganza della mixology d'alta quota

Un ricco calendario di eventi vedrà protagonisti gli alcolici premium selezionati per raccontare la preparazione dei Signature Cocktails in gara. Dal portafoglio di Pernod Ricard: Monkey 47, “il gin più trendy al mondo – per l'ottava volta consecutiva” (secondo Drinks International 2024), il pluripremiato whisky Royal Salute 21 Years, omaggio alla monarchia britannica, Aviòn, rinomata tequila dalle infinite possibilità di miscelazione, l'iconico Italicus Rosolio di Bergamotto e lo Champagne G.H. Mumm per gli amanti delle bollicine.

Anche il Gruppo Campari torna in vetta con le intense note amaricanti e il rosso di Bitter Campari che stimola i sensi attraverso un'esperienza visiva e gustativa accattivante insieme a Grand Marnier, con la sua raffinatezza francese, per un'esperienza di gusto di livello superiore.

Ma St. Moritz dà il benvenuto anche a una new entry: il gruppo Dettling & Marmot, azienda svizzera che celebra la tradizione, sinonimo di bere responsabile con una selezione tra i migliori spirits, vini e spumanti. Con Woodford Reserve, prodotto nella più antica distilleria del Kentucky, dove è nata l'arte di produrre il Bourbon, che, con l'ultima aggiunta al suo portafoglio premium, Gin Mare, completa la selezione alcolica delle list di St. Moritz.

Ospiti e calendario della nuova edizione: 17 eventi in 4 giorni nelle location più luxury di St. Moritz

Giovedì 15 febbraio

– The GRAND Opening – La St. Moritz Cocktail Week ha scelto il Kulm Country Club per aprire le danze della settimana con il The Grand Opening Cocktail. Special guest dell'evento, Andrew Sutton, proprietario del cocktail bar di Zurigo, No Idea, e Andrea Paci, Chef-de-bars del Kulm Country Club e vincitore della St. Moritz Cocktail Competition 2023. La lista dei drink avrà come protagonista il Grand Marnier, sapientemente miscelato dai bartender in action, mentre il pairing porterà la firma dello chef stellato Mauro Colagreco.

– After Party con Artesian London al N/5 The Bar – L'appuntamento dopo il Grand Opening è al bancone del nuovo cocktail bar dell'Hotel Grace La Margna dove, al fianco di Mirco Giumelli, Bar Manager in-house, ci sarà Giulia Cuccurullo, Head Bartender dell'Artesian Bar del Langham Hotel di Londra, che delizierà gli amanti dei cocktail con i suoi signature preparati con Bitter Campari.

– Igloo Cocktail Bar al Kempinski Grand Hotel des Bains – Un pop up dedicato ai gin lovers: tutti i giorni (dal 15 al 18 febbraio, da mezzogiorno alle 18.00) Julian Langestraat, Brand Ambassador di Monkey 47, darà a tutti gli amanti del gin l'opportunità esclusiva di sedersi nell'igloo bar degustando i sofisticati Monkey 47 Caviar Martini.

Venerdì 16 febbraio

– St. Moritz Cocktail Competition al Cinema Scala – Location perfetta per celebrare il tema della seconda edizione, Like in a movie. Il gong suonerà alle 9 del mattino per dare inizio alla giornata più temuta dai partecipanti della St. Moritz Cocktail Competition. I 20 barman dovranno presentare il loro cocktail d'autore davanti a una giuria di selezionati mixologist e giornalisti del settore food & beverage. Quest'anno in giuria ci saranno Lydiana K., Head Bartender dell'Atlas di Singapore, Giulia Cuccurullo, Head Bartender dell'Artesian di Londra, Jasemine Sutton, co-founder del cocktail bar No Idea di Zurigo, e Penelope Vaglini, giornalista e Academy Chair per i World 50Best Bars: quattro donne che faranno tremare le mani al più esperto mixologist!

– Pop-up Franco's Bar Le Sirenuse al Paradiso – Uno special pop-up lunch con una vista mozzafiato sul panorama di St Moritz. Il Franco's Bar de Le Sirenuse, il leggendario place to be più cool di Positano, porta i sapori della Costiera Amalfitana al Paradiso Mountain Club & Restaurant con un menu sapientemente studiato che esplora i sapori italiani abbinati a una selezione di 5 cocktail d'autore realizzati dall'esperto mixologist del bar.

– A night in Singapore con Atlas al Badrutt's Palace – Una serata unica al cospetto dell'iconico Renaissance Bar del Badrutt's Palace Hotel con una drink list curata da Lidiyanah K, Head Bartender dell'Atlas di Singapore, uno dei migliori cocktail bar al mondo secondo la giuria dei 50Best Bars, insieme a Matteo Oddo, Chef Bar del Renaissance.

– Swift Bar & Monkey 47 – Dai bar d'élite di Londra al bancone del Kempinski Bar & Lobby. Swift, attualmente il 76° miglior bar del mondo, porterà le sue esclusive creazioni infuse con il gin Monkey 47.

– A glamorous dinner, Da Pietro Como al Balthazar – Il Balthazar, cuore della Dolce Vita di St. Moritz, accoglierà per una sera i migliori bartender della Como Lake Cocktail Week: Mirko Giuliani, vincitore del Premio della Critica 2023, e Nicholas Sciarrabba, vincitore dell'edizione del Lago nel 2019, daranno prova delle loro abilità di miscelazione con una speciale drink list creata con Woodford Reserve affiancando il Bar manager di Balthazar, Gianluca Amoni.

– Afternoon refreshing con Italicus al Grace La Margna – Dal 16 al 18 febbraio il N/5 The Bar del Grace Hotel servirà il tradizionale afternoon tea con una selezione di canapè preparati dall'Executive Chef Andrea Bonini e i cocktail firmati da Mattia Pastori, mixology expert per Italicus Rosolio di Bergamotto, con un tocco di G.H. Mumm Champagne.

Sabato 17 febbraio

– White Marmot Lunch&Dance – Saturday is for dancing! L'appuntamento è alle 12 al White Marmot, il “pink bar” sulle piste del Corviglia, che si trasformerà in una pista da ballo per celebrare il cibo e i signature cocktail preparati con Gin Mare.

– From Singapore to Paradiso Sparkling slopes! Ecco ancora una volta Lidiyanah K, Head Bartender di Atlas Singapore, che, da mezzogiorno al calar del sole, curerà una drink list che celebra Aviòn tequila sul music deck del Paradiso Mountain Club.

– Himkok Guest Shift al Kempinski – Maros Dzurus, Bar Manager di Himkok, gioiello norvegese al 10° posto della classifica dei 50Best Bars del mondo, si affiancherà a Sven Furth, Bar Manager del Grand Hotel des Bains Kempinski, per una serata di eccezionale mixology con gin Monkey 47.

– Drink Kong Guest Shift al N/5 The Bar – Uno degli eventi più attesi della settimana: il Drink Kong di , il cocktail bar che unisce futurismo anni '70, King Kong e ispirazioni giapponesi, sarà ospite d'onore del Grace Hotel per un'interna notte, dall'aperitivo all'after dinner, con una drink list ispirata ai premium spirits di Pernod Ricard.

– Villa d'Este al Suvretta House – Un altro evento importante da segnare in agenda. Sabato sera l'eleganza di Villa d'Este incontrerà quella dell'Anton's Bar del Suvretta House in una serata dedicata alla mixology di alta qualità. A partire dalle 19.00, i barman del Canova Bar delizieranno gli ospiti con i signature che raccontano la storia dell'hotel più elegante del Lago di Como.

– 4 hands dinner al ristorante Cà d'Oro con Monkey 47- Un capolavoro culinario proposto dagli chef stellati Leo Ott e Bernd Fabian, abbinato alla maestria dei signature cocktail di Monkey 47. Una cena esclusiva che darà agli ospiti l'opportunità unica di assaggiare il raro Monkey 47 Distiller's Cut Mizunara. (CHF 220 a persona. Prenotazione obbligatoria).

Domenica 18 febbraio

– Masterclass Monkey 47 al Kempinski – Un evento pensato per approfondire l'arte della mixology con il Global Brand Ambassador di Monkey 47, Julian Langestraat.

– Closing Party & Awards at Grace La Margna – È la notte dei festeggiamenti. Un party dedicato a tutti i members della St. Moritz Cocktail Week, ai cocktail lovers e a tutti gli ospiti della settimana. È qui che verrà annunciato il vincitore del miglior cocktail della St. Moritz Cocktail Week prima che la festa abbia inizio. Ad attendere gli ospiti, live music e una speciale drink list creata da Mattia Pastori, esperto mixologist di Italicus Rosolio di Bergamotto.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi