Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Sui generis, il nuovo menù “Amore e Psiche” diventa pura questione di rispetto

Un solo menù degustazione alla cieca per il ristorante stellato a Saronno (Va), che mette al centro il rispetto: per il Pianeta e i limiti che ha, per la Natura e le materie prime che dona, per l’insaziabile curiosità di chef Nicolosi, una filosofia in cucina volta quotidianamente al far meglio di prima
Photo credits: fonte La Gazzetta del Gusto

Sui generis, a solo un anno dall'apertura, decide di evolvere e, attraverso curiosità, ricerca e soprattutto rispetto per quel che Terra e Natura ci donano ogni giorno, si riscrive. Il ristorante che in soli 9 mesi dall'opening ha conquistato l'ambita stella Michelin presenta il suo nuovo (e unico) menù degustazione “al buio”, Amore e Psiche. Qui la filosofia di cucina firmata Alfio Nicolosi, in costante evoluzione, incontra un nuovo modo, più attento e più consapevole, di raccontarsi all'insegna della sostenibilità.

Esperienza e talento al servizio di una curiosità che ogni giorno si rinnova e cambia: la fiducia in questo principio, che guida quotidianamente chef Nicolosi, è la leva che porta sui generis a raccontarsi con un singolo menù degustazione. Niente carta, una sola alternativa. Amore e Psiche è il personale racconto del felice incontro di tre principi: il viaggio nello spazio e nel tempo della cucina di Nicolosi con l'amore e la stagionalità vera.

Un viaggio nello spazio e nel tempo. Lo devono compiere i commensali, accompagnati alla scoperta dell'anima dello chef e delle sue numerose esperienze culturali e gastronomiche. A dare vita ad Amore e Psiche sono sapori e tradizioni tanto orientali quanto occidentali, ricette conosciute e di nicchia ed elementi dello street . Contaminazioni, quelle proposte dallo chef, omaggio ai preziosi incontri collezionati negli anni.

Entra a gamba tesa nel racconto in evoluzione di Nicolosi, il principio dell'amore. L'amore per il Pianeta. Un amore che inizia a monte, fuori dalla tavola, con la predilezione del vetro a discapito della plastica, con la riduzione del fabbisogno energetico, con la volontà di garantire al personale del ristorante un giusto equilibrio vita-lavoro. Ma che allo stesso tempo la fa da padrone nel menù degustazione Amore e Psiche, per la grande attenzione alla biodiversità, per l'occhio di riguardo nella scelta dei fornitori, severamente etica; per l'abbattimento quasi totalmente dello scarto alimentare.

Un esempio concreto? L'orto. la coltivazione diretta di piante e fiori eduli (senza alcun trattamento) consente a sui generis di soddisfare a pieno il proprio fabbisogno sia nei piatti che nella preparazione di bevande home-made da utilizzare come interessanti abbinamenti analcolici, alternativi al più classico wine pairing.

Completa il racconto green di Nicolosi, la selezione delle materie prime, che si basa su un altro principio, quello della stagionalità vera. Amore e Psiche, infatti, non è vincolato da periodi fissi: i suoi piatti mutano, in toto o in semplici abbinamenti, a seconda del fluire delle stagioni, all'insegna di un approvvigionamento vero e sincero delle materie prime offerte ciclicamente dalla Terra.

Amore e Psiche è puramente questione di rispetto. Nei confronti tanto di chef Nicolosi e della sua consapevole curiosità quanto della Terra, della natura e delle materie prime che ci regala.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

2

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi