Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Tanto Rumore intorno al rilancio di Duncan Taylor: il pairing con il whisky scozzese rivive a Milano per una Burns Night in chiave decisamente cool

L’appuntamento del 25 gennaio per una cena esclusiva nel segno del celebre bardo e del folklore della Caledonia, in una versione originale, tra portate improntate al pairing con il whisky in un’inedita full immersion in onore del grande distillato e del suo cantore

Il capoluogo lombardo è ancora in fibrillazione per la speciale Burns Night, lo scorso 25 gennaio presso Rumore, eccentrico american bar in stile italiano adiacente al BeefBar di . Si è trattato di un'esperienza inedita nel cuore della città, dove per una sera gli ospiti hanno potuto rivivere una full immersion di whisky scozzese, con una versione innovativa della celebre serata, impostata sul pairing tra cibo e whisky, grazie alla collaborazione con Sossio Del Prete, Bar Manager di Rumore, nell'ex Seminario Arcivescovile vicino a piazza San Babila.

La Burns Night commemora il giorno del compleanno del poeta Robert Burns, tra gli Scozzesi più famosi, vissuto dal 1759 al 1796 e ancora oggi molto apprezzato per le sue opere. Per l'occasione si organizza in tutto il mondo un caratteristico evento serale, fin dalla prima cena. Una tradizione caratterizzata da un abbondante banchetto accompagnato da bicchieri di whisky, recitando poesie e canzoni di Burns in suo onore che la capitale della moda si prepara a rispettare in chiave inedita e fashion.

La cena è stata resa ancora più speciale dalla partecipazione di Spirits&Colori, specializzata nella selezione, importazione e distribuzione sul territorio di distillati molto particolari, provenienti da tutto il mondo, con una degustazione a base di whisky. All'evento milanese dedicato agli amanti del distillato d'orzo l'azienda di Reggio Emilia ha presentato infatti una new entry nel catalogo Spirits&Colori, il brand Black Bull, con Kyloe e la sua versione torbata adatte per e gli invecchiamenti 12 e 21 anni. Sono stati inoltre degustati della linea Octave della Duncan Taylor: Invergordon 31 anni 45,9% sherry hogshead Highlands, ⁠Strathclyde 30 anni 48,3% sherry hogshead Lowland, Bunnahabhain 20 anni 54,3% Islay, Glen Moray 15 anni 51,8 % Speyside.

Un grande appuntamento con il whisky, ma anche con le proposte gastronomiche supervisionate da Sossio Del Prete, per assaggi all'insegna del pairing più originale, con accostamenti e abbinamenti inediti, in un reciproco accompagnamento tra food & beverage destinato a condurre a un doppio piacere per il palato, ma anche per lo spirito, vista l'innovativa formula di una Burns Night moderna, in linea con un pubblico alla ricerca di emozioni e libere interpretazioni di una grande tradizione scozzese che si rinnova in uno dei locali top di Milano.

La serata è stata anche l'occasione per presentare l'arrivo di Gabriele Rondani, due volte incluso nella selezione dei 100 top manager di Forbes e figura molto nota nel mondo della liquoristica, alla guida dell'area Commerciale e Marketing di Spirits&Colori.

PAIRING MENU

Cocktail

Pinsa al tartufo – Twist sul Bobby Burns – Con Whisky Black Bull Kyloe torbato, Vermouth rosso, Sherry PX

Degustazione

Prosciutto di manzo di Kobe con panettone salato e piastrato – Black Bull 12 anni

Quesadillas (pulled di black angus, formaggio di Oaxaca e tartufo) – whisky Duncan Taylor linea Octave Glen Moray 15 anni

Gyoza (Japanese Kobe beef ravioli,beef chorizo crispy cabbage & funghi shitake) – whisky Duncan Taylor Octave Bunnahabahin 20 anni

Crispy Bao (pollo marinato al vermouth in tempura e cavolo rosso) – whisky Duncan Taylor Octave Strathclyde 30 anni

Dolce

Fiordilatte – whisky Duncan Taylor Octave Invergordon 31 anni

Chiusura

Degustazione finale – Black Bull 21 anni


A proposito di Black Bull
George Willsher era un uomo che difficilmente riusciva ad adeguarsi a norme e regole. Quello che voleva creare era un whisky audace e diverso, un blended con un alto contenuto di malto, un vero e proprio highlander con un grande pedigree. Nel 1864, mentre tutti stavano cercando di conformarsi ad un certo stile, George Willsher decise di creare qualcosa di diverso. Un blended scotch whisky fatto con 50% di single malt e 50% di single grain imbottigliato a 100 proof. Differenti release per questo incredibile blended. Il Kyloe, il cui nome ricorda una una razza bovina originaria delle Highlands, forte e robusta proprio come il whisky a cui dona il suo nome. Presenti poi due versioni invecchiate 12 e 21 anni in cui i ricchi e robusti malt whisky provenienti dalle Highlands e dallo Speyside sono fatti maturare in botti ex-Sherry ed ex-Bourbon per poi essere miscelati con grain whisky delle Lowlands affinati in botti ex-Bourbon. 50% di malto e 50% di cereali per un whisky imbottigliato al 50% vol. Infine il Black Bull 40 Blended Scotch, prestigiosa selezione di vecchi malt whisky (90% del totale) distillati negli anni '60 e miscelati con grain whisky provenienti da distillerie non più operative.

A proposito di Duncan Taylor
Duncan Taylor è un'azienda a conduzione familiare che produce whisky scozzese, gin e rum di qualità. Il portafoglio comprende Black Bull, The Octave, Dimensions e The Rarest. Duncan Taylor nasce a Glasgow nel 1938 e l'azienda era inizialmente composta da un commerciante e un intermediario di botti di whisky scozzese all'interno dell'industria. La devozione al principio di fornire solo i migliori barili da riempire nelle principali distillerie scozzesi è stata una caratteristica fondamentale della storia dell'azienda. Da decenni Duncan Taylor si occupa di imbottigliare i barili delle migliori distillerie scozzesi e oggi possiede una delle più grandi collezioni private di barili di scotch whisky d'epoca e rari. Nel 2002 Duncan Taylor ha trasferito la propria sede a Huntly, alla periferia dello Speyside, la più grande regione scozzese produttrice di whisky, dove dispone di strutture proprie per lo stoccaggio delle botti, l'imbottigliamento, una bottaia e, molto presto, una propria distilleria. ¬In quel periodo, Duncan Taylor ha cessato l'attività di “intermediazione” di botti di whisky a distillerie e imbottigliatori per concentrarsi sulla produzione e la commercializzazione dei propri marchi e sulla diversificazione del portafoglio con l'aggiunta di gin e rum.

Spirits & Colori è un'azienda italiana con sede a Reggio Emilia specializzata dal 2016 nella selezione, importazione e distribuzione sul territorio nazionale di distillati destinati a cocktail bar, enoteche, hotel e ristoranti. Il suo catalogo comprende un assortimento di elevata ricercatezza, caratterizzato da piccoli produttori di acclarata qualità a livello mondiale, capaci di stupire i palati più esigenti con i propri distillati.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Matteo Barboni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.

RUBRICHE

Pubblica con noi