Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Tenuta Luce presenta Luce Brunello 2019: eleganza e complessità, grande potenziale d’invecchiamento per il nuovo millesimo

Tenuta Luce, Azienda vitivinicola ilcinese del Gruppo Marchesi Frescobaldi, presenta Luce Brunello 2019, adesso disponibile sui mercati internazionali.
Photo credits: fonte ufficio stampa Well Com

Luce Brunello è il tributo di Tenuta Luce alla terra di e alla sua tradizione enologica. Sono le uve Sangiovese provenienti dal vigneto Madonnino – ideale per esposizione e composizione del suolo – a esprimere appieno la perfetta combinazione tra struttura ed eleganza.

“Luce Brunello 2019 è il risultato di un'annata eccezionale. Nel calice si presenta con un colore rubino intenso. Al naso, intense note aromatiche di frutti rossi, tra cui la ciliegia sotto spirito, la prugna rossa e l'arancia, che si intrecciano con accenti di tabacco e la dolcezza della liquirizia” – queste le parole di Alessandro Marini, Direttore Tecnico di Tenuta Luce, e continua, – “Il sorso è un'esperienza avvolgente e vivace, sostenuto da tannini perfettamente maturi che lasciano spazio, sul finale, a suggestive note agrumate. Senza alcun dubbio la e l'energia che esprime promettono un grande potenziale d'invecchiamento.”

L'inverno freddo e asciutto del 2019 ha consentito una crescita sana dei germogli, che ha avuto inizio nella prima settimana di aprile. La primavera piovosa, con temperature leggermente inferiori alla media, ha creato riserve idriche significative nel terreno, rallentando il processo vegetativo delle piante.

Tuttavia, l'arrivo del caldo e l'assenza di piogge durante il mese di giugno, hanno favorito la ripresa vegetativa, culminata in una fioritura eccellente nella seconda settimana del mese. La stagione estiva è proseguita senza eccessivi picchi di calore, grazie a qualche precipitazione tra la fine di luglio e l'inizio di agosto, garantendo un apparato fogliare vigoroso ed efficiente.

Le temperature miti di settembre e il buon livello di idratazione del terreno hanno contribuito a una maturazione lenta e regolare delle uve. Questo ha permesso di ottenere tannini perfettamente maturi, caratterizzati da un'elevata intensità e freschezza aromatica.

La vendemmia è iniziata il 1° ottobre in condizioni climatiche ideali, con temperature miti durante il giorno e escursioni termiche significative durante la notte. La qualità impeccabile delle uve ha consentito la produzione di un Luce Brunello 2019 bilanciato, strutturato, con una trama tannica potente e perfettamente integrata.

Tenuta Luce si estende a sud-ovest di Montalcino, nel cuore del Parco Naturale della Val d'Orcia: un paesaggio rurale sapientemente ridisegnato dall'uomo, in epoca pre-Rinascimentale, all'insegna dell'estetica e dichiarato nel 2004 Patrimonio Immateriale dell'Umanità dall' Unesco. È in questa terra straordinaria, storicamente nota per il suo vino di grande qualità, che si dispiegano i 249 ettari della Tenuta, fra ampie superfici boschive, uliveti e gli 88 ettari di vigneti; un ambiente intatto, scarsamente popolato e ricco di biodiversità. La luce brillante, l'aria fresca e ventilata dovute alla particolare esposizione, unitamente alla varietà dei suoli e delle altitudini, fanno di Tenuta Luce un luogo d'elezione, dove l'equilibrio di tutti questi elementi viene custodito con profondo rispetto. Un rispetto che continua fino in cantina, dove ogni passaggio viene svolto con la massima cura, per la valorizzazione di quella preziosa armonia raggiunta in vigna. Da questa filosofia e terroir irripetibile nascono i vini di Tenuta Luce: Luce, Lucente, Luce Brunello e Lux Vitis, in un progetto virtuoso iniziato nei primi anni 90 al fine di ottenere la massima espressione di Montalcino in una chiave fortemente distintiva.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi