Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Tenuta Luce presenta LUCENTE 2021: fruttato, ampio e vellutato

Lucente 2021 è ora disponibile sui mercati internazionali, nuova vendemmia di un vino nato nel 1995 a Tenuta Luce, Azienda vitivinicola ilcinese del Gruppo Marchesi Frescobaldi.
Photo credits: fonte www.vinpiu.com

Dal 1993 Tenuta Luce rappresenta l'anima di , una terra vocata, nel cuore del Parco Naturale della Val d'Orcia, all'interno del quale si dispiegano i 249 ettari della Tenuta, dove la biodiversità è protagonista con boschi, uliveti e 92 ettari di vigneto.

“Lucente 2021 è frutto del suo terroir e dell'accurata selezione di uve Sangiovese e Merlot, blend iconico di Tenuta Luce, che conferisce al vino struttura e un gusto avvolgente – racconta Alessandro Marini, Direttore Tecnico di Tenuta Luce, e continua – ne è conferma l'annata 2021, con il suo colore rosso rubino, al naso esprime un bouquet complesso: frutti rossi, more di bosco e note di violetta. Al palato, si rivela ampio e vellutato con piacevoli tannini perfettamente integrati nella struttura del vino. Il sorso è sapido con richiami ai frutti neri, liquerizia e spezie.”

I vigneti, tra 280 e 418 metri sul livello del mare, si trovano a sud-ovest dello storico borgo di Montalcino, nel cuore della . Vigneti eterogenei, con diverse esposizioni, varietà di suoli e altimetrie. I terreni sono scistosi nella fascia superiore e misto-argillosi in quella inferiore. L'altitudine e l'esposizione verso sud dei vigneti consentono una maturazione lenta e completa dei grappoli che donano a Lucente 2021 grande concentrazione e vigore. Le notti fresche e ventilate aiutano a mantenere le complessità aromatiche delle uve.

ANDAMENTO CLIMITACO

L'inverno è stato caratterizzato da temperature rigide e da poche piogge, fatta eccezione per una piccola nevicata a inizio febbraio. L'inizio della primavera è stato interessato da un clima asciutto e mite con temperature a volte superiori alle medie stagionali soprattutto nel mese di marzo. L'8 aprile si è registrato un abbassamento considerevole delle temperature che ha portato a gelate diffuse in tutta la Toscana, fortunatamente questo episodio non ha recato danni ai vigneti di tenuta Luce, in quanto il sangiovese è posizionato nella parte più alta e quindi meno esposto alle gelate, il merlot era ancora protetto dal tessuto cotonoso della gemma. Il caldo è arrivato alla fine del mese di maggio, precedendo così la fioritura che è avvenuta nella prima settimana di giugno per il merlot e la settimana successiva per il sangiovese.

I mesi estivi sono stati caldi ed asciutti sino al 16 luglio dove una bella pioggia ha riportato sollievo alle piante ed abbassato le temperature, creando una condizione ideale alla fase di invaiatura che è avvenuta a partire della terza settimana di luglio. Nel mese di agosto, ci sono state alcune piogge tra la terza e quarta settimana del mese che hanno favorito un abbassamento delle temperature e favorito la presenza di variazioni termiche tra il giorno e la notte anche di 15 °C, benefiche al mantenimento della freschezza aromatica e alla maturazione delle uve. La vendemmia è iniziata il 7 settembre con la raccolta dei primi merlot e dalla seconda settimana di settembre per il sangiovese. Durante tutto il periodo della vendemmia il clima è stato splendido, senza piogge e con forti escursioni termiche.

Tenuta Luce si estende a sud-ovest di Montalcino, nel cuore del Parco Naturale della Val d'Orcia: un paesaggio rurale sapientemente ridisegnato dall'uomo, in epoca pre-Rinascimentale, all'insegna dell'estetica e dichiarato nel 2004 Patrimonio Immateriale dell'Umanità dall' Unesco. È in questa terra straordinaria, storicamente nota per il suo vino di grande qualità, che si dispiegano i 249 ettari della Tenuta, fra ampie superfici boschive, uliveti e gli 92 ettari di vigneti, un ambiente intatto, scarsamente popolato e ricco di biodiversità. La luce brillante, l'aria fresca e ventilata dovute alla particolare esposizione, unitamente alla varietà dei suoli e delle altitudini, fanno di Tenuta Luce un luogo d'elezione, dove l'equilibrio di tutti questi elementi viene custodito con profondo rispetto. Un rispetto che continua fino in cantina, dove ogni passaggio viene svolto con la massima cura, per la valorizzazione di quella preziosa armonia raggiunta in vigna. Da questa filosofia e terroir irripetibile nascono i vini di Tenuta Luce: Luce, Lucente, Luce Brunello e Lux Vitis, in un progetto virtuoso iniziato nei primi anni 90 al fine di ottenere la massima espressione di Montalcino in una chiave fortemente distintiva.

Info:

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi