Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

THE QUEEN OF TASTE 2023: a Cortina si raccontano i volti unici della ristorazione di montagna

Il festival del gusto ad alta quota ha registrato oltre 160 presenze alla cena itinerante di sabato e il sold out per lo StrEat lunch di domenica. Ospite d’eccezione la Regione Calabria.
Photo credits: Studio Cru

Sabato 9 e domenica 10 settembre a Cortina D'Ampezzo è andata in scena la settima edizione The Queen of Taste 2023, il festival del gusto dedicato alla ristorazione e ai sapori di montagna organizzato da Cortina For Us e Team Cortina, in collaborazione con Globetrotter , patrocinato dal Comune di Cortina, dalla Provincia di e dalla Regione . Un nuovo successo che conta oltre 160 partecipanti a StrEat Chef – la cena itinerante in 5 tappe che ha coinvolto 14 maestri di cucina e di pasticceria – e che ha visto il sold out a StrEat Lunch, pranzo stellato in piazza Angelo Dibona dove 110 commensali hanno assaporato le prelibatezze firmate da Graziano Prest di Chef Team Cortina e patron del ristorante Tivoli*, Alfio Ghezzi di SENSO Alfio Ghezzi MART* (Rovereto, TN), Theodor Falser del Johannesstube* (Nova Levante, BZ), Giuseppe Gasperoni dell'Osteria Povero Diavolo* (Poggio Torriana, RN) e dalla pastry chef Giovanna De Vincentis. Un evento anche dal carattere che ha registrato una buona presenza di clienti stranieri da Canada, Australia e America.

Al convegno di domenica mattina Il coraggio della differenza sono emersi interessanti spunti, ad esempio una nuova idea di formazione, in cui una didattica innovativa ideata dall'Istituto Omnicomprensivo Valboite mette al centro lo studente.

“Oggi con l'Istituto Alberghiero proponiamo un nuovo indirizzo per il trienno – spiega il preside Paolo Lamon – in cui non si prevede la scelta tra Sala e Cucina ma li coniuga e li arricchisce in un unico percorso che abbraccia anche la Pasticceria. Questo facilita le piccole realtà ricettive di qualità che necessitano di operatori formati a 360 gradi. Un ampliamento degli orizzonti che interessa anche il workshop GustArte dove i ragazzi incontrano in cucina la bellezza artistica”.

Tra i grandi protagonisti della manifestazione la Regione : a rappresentarla l'agenzia di sviluppo territoriale GAL BaTiR (Gruppo di Azione Locale Basso Tirreno Reggino) e il Consorzio PPAS (Consorzio Produttori Patate Associati) impegnato nella produzione e nella promozione della Patata della Sila IGP. Il GAL è nato per promuovere, favorire e sostenere processi di crescita endogena e di miglioramento della qualità della vita in 36 comuni del Basso Tirreno Reggino, diversificando l'economia rurale, aumentando le possibilità occupazionali e accrescendo la consapevolezza delle comunità locali circa le proprie potenzialità e capacità organizzative. Un territorio che nei suoi confini racchiude l'Aspromonte, numerose grotte e fiumare, boschi ricchi di specie arboree e custodi della biodiversità locale.

“Siamo orgogliosi di aver partecipato a The Queen of Taste – spiegano il vicepresidente Angelo Politi e il direttore Fortunato Cozzupoli – portando un volto poco conosciuto della Calabria contraddistinto da montagne, altipiani e bellezze naturalistiche. Il nostro obiettivo è valorizzare le risorse ambientali, culturali e sociali a nostra disposizione creando, ad esempio, l'Atlante del Basso Tirreno Reggino, destinazioni turistiche rurali e percorsi ruralscapes, attraverso anche l'impiego di strumenti di innovazione tecnologica, come i Sistemi informativi Territoriali”.

Il Consorzio PPAS, invece, rappresenta la maggiore organizzazione di produttori, oltre 80, dedicata alla coltivazione della Patata della Sila IGP, che si attesta oggi a circa 150.000 quintali di prodotto certificato.

“Portare nel cuore di Cortina un'eccellenza di montagna eco-compatibile che cresce nel Parco della Sila a un'altitudine media di 1.200 m s.l.m. – dichiara il presidente Albino Carli – per noi è stato un motivo d'orgoglio e un'occasione importante per ricordare l'operato di intere generazioni di contadini che dal 1800 hanno tramandato questa coltivazione, rendendola oggi la più diffusa dell'altopiano silano”.

The Queen of Taste ha potuto contare anche sul supporto di Poste Italiane, partner della settima edizione dell'evento.

The Queen of Taste 2023 ha visto il sostegno di Audi Main Partner del Comune di Cortina d'Ampezzo, UnipolSai Zandonella Premium Partner di Cortina For Us, Consorzio Tutela Vini Collio, Consorzio Tutela Vini Valpolicella, Consorzio Tutela Prosecco DOC. A questi si aggiungono Acqua Minerale San Benedetto, Coppini Arte Olearia, Petra, Lavazza, La Cooperativa di Cortina, Bonaventura Maschio, Heko, Fondazione Cortina, Cortina Banca, Piave DOP e Prosciutterie srl. Da annoverare anche la collaborazione con Cortina Express, GiocHotel, Nardi, Majoni, Chalet Tofane, Moser, Carine, Max , Lis, Hotel Villa Argentina, Appennino Group. Per la prima volta ad accompagnare la manifestazione Reporter Gourmet, editoriale digitale di riferimento per l'enogastronomia in Italia e nel mondo e media partner ufficiale dell'evento.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Studio Cru

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi