Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Tonitto 1939, 2023 da record: +23% sul 2022 e 14,5 mln di fatturato. È l’azienda di gelati che cresce di più in Italia. E nel 2024 pronti i gelati Keto e obiettivo Giappone

L’azienda ligure è presente in oltre 30 Paesi nel mondo in cui è presente con i propri gelati a marchio e/o private label.

Tonitto 1939, azienda leader in Italia per il sorbetto e per il senza zuccheri aggiunti, anche nel 2023 conferma il suo trend di crescita ad alto ritmo raggiungendo i 14,5 milioni di euro di fatturato, con un +23% rispetto al 2022.

Nonostante le difficoltà legate ai prezzi delle materie prime, ancora ben lontani dai valori di qualche anno fa, e le conseguenti criticità legate all'aumento dei costi e alla compressione degli utili, la realtà ligure, dal 2022 insignita del riconoscimento di Marchio Storico d'Interesse , si conferma l'azienda di gelati che cresce di più in Italia, ottenendo in quattro anni una salita del 93%.

“Siamo particolarmente soddisfatti dei numeri che abbiamo fatto registrare quest'anno – afferma Alberto Piscioneri, General Manager Tonitto 1939 – Questi risultati si incastrano in un anno ricco di cambiamenti, con la managerializzazione dell'azienda che ha convolto ruoli e persone in una nuova sfida. Per questo significa che il lavoro che è stato fatto e la strada da poco intrapresa sembra quella più giusta che ci porterà a un'ulteriore crescita anche nel 2024, il primo anno del nuovo piano strategico aziendale quadriennale che sarà fondamentale per lo sviluppo dell'azienda”.

Rispetto agli anni passati a dare un notevole impulso alla crescita è stato proprio il mercato italiano; un risultato reso possibile anche complice l'allargamento distributivo in corso e l'inserimento di numerosi nuovi prodotti, dai sorbetti ai gelati senza zuccheri aggiunti fino a quelli High Protein, in grandi marchi della GDO.

Ma anche sul fronte estero Tonitto 1939 ha raccolto un buon risultato con il raggiungimento di ulteriori Paesi, come la Corea del Sud, per arrivare a quota oltre 30 Paesi nel mondo.

Ma è proprio sul fronte estero che l'azienda di proprietà da tre generazioni della famiglia Dovo ha come obiettivo quello di provare a entrare in uno dei Paesi dove si consumano le maggior quantità di gelato durante l'anno, ovvero il Giappone. Dopo essere entrati nel 2023 in Corea del Sud, Tonitto 1939 a marzo 2024 parteciperà per la prima volta al Foodex di Tokyo, la più importante manifestazione fieristica agroalimentare del Paese.

L'inizio del 2024 prevederà una serie di cruciali appuntamenti per la realtà ligure con la presenza ad altre tre importanti fiere di settore, il Marca, a gennaio a , la Gulfood, a febbraio a Dubai e il PLMA a maggio ad Amsterdam.

“La nostra vocazione è da sempre quella di portare la qualità e la bontà del gelato italiano, un momento di felicità non solo nel nostro Paese ma soprattutto in giro per il Mondo – sottolinea Piscioneri – Per questo le fiere di settore restano ancora oggi uno scambio fondamentale che cxi aiuta ad aprire nuovi mercati e identificare nuovi potenziali clienti. Dopo la Corea del Sud e le Filippine, il Giappone è per noi un Paese chiave per poter ampliare il nostro raggio d'azione, per questo abbiamo già attivato alcuni potenziali dialoghi che nel 2024 potrebbero portare novità importanti. In Italia, invece, ci aspettiamo di completare la distribuzione costruendo relazioni con nuovi clienti e sviluppando nuovi progetti lato brand e lato private label per portare ulteriore servizio, qualità e innovazione all'interno della GDO.”

Sono inoltre diverse le novità di prodotto in programma per il 2024: su tutte il lancio di una nuova gamma di gelati Keto appositamente ideata per soddisfare le esigenze dei consumatori che seguono l'omonima o che semplicemente monitorano l'apporto di carboidrati. Offrono il 30% in meno di carboidrati rispetto al gelato standard con una media di soli 25 grammi per coppa e un basso contenuto di carboidrati netti e sono senza zuccheri aggiunti.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Claudia Prieti

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi