Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Torino de La Pecora Nera 2023: Torna l’unica guida con le recensioni certificate in Blockchain

Presentata a Palazzo Birago, sede della Camera di commercio di Torino, “Torino de La Pecora Nera 2023”, settima edizione della guida indipendente sull’offerta enogastronomica cittadina È un racconto a 360 gradi sull’offerta enogastronomica torinese quello presentato oggi da La Pecora Nera Editore, casa editrice indipendente che dall’anno scorso è l’unica al mondo a certificare in blockchain le proprie recensioni.
Photo credits: fonte ufficio stampa

“Sin dalla nascita della casa editrice – dichiarano gli editori e curatori del volume Simone Cargiani e Fernanda D’Arienzo – raccontiamo ai lettori il nostro approccio “talebano” alla recensione dei ristoranti, visitati in forma anonima pagando il conto così da non ricevere trattamenti di favore. Dall’anno scorso possiamo dimostrare questo modo di operare grazie all’aiuto della tecnologia blockchain. I nostri ispettori, infatti, caricano nel sistema sviluppato dalla startup pOsti i documenti di pagamento, la data della visita e le foto dei piatti provati, dati che sono poi notarizzati grazie al servizio Giotto OnChain SaaS fornito da Almaviva, azienda leader nell’innovazione digitale, diventando così non modificabili”.

Confermata la suddivisione della guida in tre sezioni: la prima dedicata alle tavole in cui consumare i pasti principali (ristoranti, osterie, pizzerie, etnici, ecc.), la seconda ai luoghi in cui effettuare delle soste all’insegna del gusto durante la giornata (bar, caffetterie, pasticcerie, hamburgherie, ecc.) e la terza alla spesa di qualità nelle botteghe del gusto suddivise a loro volta in 15 tipologie (enoteche, macellerie, pescherie, pastifici, ecc.), per un totale di 351 indirizzi censiti.

La presentazione nella prestigiosa sede della Camera di commercio di ha un significato particolare. Anche quest’anno, infatti, l’istituzione cittadina ha deciso di utilizzare la pubblicazione per promuovere il virtuoso circuito “Maestri del Gusto di Torino e provincia”. “I Maestri del Gusto, i vini Torino DOC e i formaggi Torino Cheese – e tutte le realtà di produttori, artigiani, negozianti e aziende agricole eccellenti -, ci permettono di affermare – sostiene Dario Gallina, presidente della Camera di commercio di Torino – sempre più Torino e i dintorni come area di eccellenza enogastronomica, tutta da scoprire durante un soggiorno in cui, accanto alle visite a piazze, musei, parchi, si possono assaporare piatti tipici e bouquet di vini pregiati e vivere esperienze di gusto indimenticabili. I suggerimenti e le pagine di questa guida rappresentano quindi il miglior viatico.”.

Altra collaborazione confermata, quella con la Fondazione Campagna Amica che ha utilizzato la guida per far conoscere la rete dei mercati a marchio proprio in cui il cittadino può fare la spesa direttamente dal produttore, in una logica di filiera corta, e per premiare i ristoranti che hanno scelto “il cibo giusto”. “In questa guida – dichiara Carmelo Troccoli, direttore della Fondazione Campagna Amica – abbiamo voluto selezionare, insieme a Pecora Nera, proprio quei locali che, nel loro quotidiano, applicano le regole di sostenibilità legate alla stagionalità, al non spreco e al tema del rispetto dell’ambiente di cui Campagna Amica ne ha fatto una mission che porta avanti in tutta Italia.”.

In collaborazione con HQF – High Quality Food – azienda leader nella produzione e fornitura agli operatori di prodotti che rispettano requisiti di tracciabilità della filiera, lavorazione artigianale controllata, coltivazione naturale, tradizione consolidata del produttore e certificazioni di qualità – sono state premiate le migliori tavole cittadine: al primo posto assoluto si conferma, quest’anno in solitaria, Condividere di Federico Zanasi, seguito da Del Cambio guidato da Matteo Baronetto e da Magorabin di Marcello Trentin, appaiati al secondo posto. Rinnovata la presenza del premio per “la carta dei vini by Ritter de Záhony” assegnato a Antonio Chiodi Latini, Magazzino 52 e Opera. Ai sei locali premiati è stata consegnata una targa in porcellana dipinta a mano per l’occasione da Yuriko Damiani, artista italo-giapponese le cui opere sono caratterizzate dall’utilizzo dell’Oro Antico Giapponese.

Fra le tante novità si conferma l’attenzione della guida per l’olio evo di qualità: ogni ristorante, infatti, è stato valutato pure su questo aspetto, con indicazione chiara nelle schede circa la correttezza o meno della modalità di somministrazione e della tipologia di olio servito. I migliori saranno premiati in occasione di “Evoluzione, percorsi dell’extravergine di qualità”, evento riservato agli operatori del settore HO.RE.CA. organizzato dalla casa editrice insieme a Oleonauta di Simona Cognoli la cui quinta edizione si terrà lunedì 30 gennaio 2023 al MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di .

Torino de La Pecora Nera Editore è in vendita nelle librerie e nel sito della casa editrice al prezzo di 14,90€ e i contenuti sono disponibili nell’app gratuita Buon APPetito! scaricabile da http://onelink.to/pne_buonappetito

Torino de La Pecora Nera 2023 – locali premiati

Premio “Campagna Amica”

Antiche Sere Torino

Consorzio Torino

Le Putrelle Torino

Le Vitel Étonné Torino

Madama Piola Torino

Osteria Nuova Torino

San Giors Torino

Premio Ritter de Záhony per “la carta dei vini”

Antonio Chiodi Latini Torino

Magazzino 52 Torino

Opera Torino

Premio HQF – High Quality Food per le migliori tavole

Condividere Torino 9½

Del Cambio Torino 9

Magorabin Torino 9

Opera Torino 9-

Cannavacciuolo Bistrot Torino 8½

Casa Vicina Torino 8½

Razzo Torino 8½

Antonio Chiodi Latini Torino 8+

Era Goffi Torino 8+

Magazzino 52 Torino 8+

Le migliori pizzerie

5 pecore

Balik Torino

4,5 pecore

Sestogusto Torino

Viaggio Pizza & Co. Torino

Le migliori pause golose

5 pecore

Al Bicerin le merende

Gocce di Cioccolato le colazioni

Gofreria Piemonteisa a tutte le ore

Mara dei Boschi a tutte le ore

ORSO – Laboratorio Caffè le colazioni

Smile Tree fino a tardi

Tellia a tutte le ore

4,5 pecore

Alberto Marchetti Gelaterie a tutte le ore

Caffè Mulassano gli aperitivi

Costadoro Social Coffee Factory le colazioni

D.One fino a tardi

Gelateria La Tosca a tutte le ore

Guido Gobino le merende

Kintsugi tea&cakes le merende

Luogo Divino le cene veloci

Margherì a tutte le ore

Roberta – focacceria genovese a tutte le ore

Rossorubino gli aperitivi

Seta – sala da tè culturale le merende

Taglio – La pizza per fetta a tutte le ore

The Tea le merende

Torteria Olsen le merende

Trapizzino a tutte le ore

#torinopecoranera2023 #indipendentipervocazione #recensioniinblockchain

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.
a.grazi@fooday.it

RUBRICHE

Pubblica con noi