Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Umbria Top Wines pronta per il PROWEIN

Sono 13 le cantine umbre presenti durante la manifestazione, ospiti del Padiglione Italia; 14esimo espositore speciale la Camera di Commercio di Perugia.
Photo credits: fonte Umbria 7

UmbriaTopWines, la società cooperativa che raggruppa la maggioranza delle aziende vitivinicole regionali, dopo la partecipazione alla Slow Wine Fair di di questo febbraio, si prepara a partire per Düsseldorf, per prendere parte all'edizione 2024 del ProWein. L'evento annuale, che ogni anno accoglie produttori, buyer, esperti, compratori e appassionati provenienti da tutto il mondo, si svolgerà dal 10 al 12 marzo 2024.

La Germania del resto riveste un ruolo strategico per l'Italia e per i vini umbri, rappresentando un importante mercato di riferimento per quanto riguarda l'export dei vini.

A rappresentare la produzione enologica umbra saranno 13 aziende: Agricola Mevante, Berioli, Blasi Cantina, Castello di Corbara, Cesarini Sartori, Chiorri, Decugnano dei Barbi, Duca della Corgna, Goretti, Le Poggette, Moretti Omero, Tenuta Il Botto, Tudernum.

A caratterizzare la presenza delle cantine umbre all'interno del Padiglione Italia (Hall nr. 17 – stand C 05) di Düsseldorf sarà il claim “ – Where the heart beats”, lo stesso che ritroveremo anche al Vinitaly, dal 14 al 17 aprile prossimo. Un concept che richiama l'unicità del territorio dell'Umbria, prezioso scrigno di eccellenze non solo vitivinicole e regione ambasciatrice di sostenibilità e autenticità. Questo tema accompagnerà tutta la rassegna di appuntamenti dell'anno coordinati da Umbria Top Wines e troverà il suo culmine nelle attività di animazione nella edizione 2024 di Vinitaly.

“La di Düsseldorf riveste grande importanza per il settore vitivinicolo della nostra regione – sottolinea Gioia Bacoccoli, Direzione di Umbria Top Wines – e l'Umbria del vino non può mancare. Malgrado una situazione economicamente non facile per le nostre cantine, il ProWein rappresenta, senza dubbio, un'opportunità di condivisione della passione che le aziende vinicole umbre mettono nella produzione di vini di alta qualità e nella valorizzazione del proprio territorio. Elementi che il mercato tedesco ha sempre mostrato di apprezzare. Peraltro, per le aziende del settore vinicolo è oggi sempre più necessario mantenere le proprie quote di mercato, essere aggiornati sulle nuove tendenze e fare rete e la presenza a Prowein è significativa anche da questo punto di vista.”

Un espositore speciale nell'edizione di quest'anno sarà, accanto alle aziende socie di Umbria Top, la Camera di Commercio di : saranno presentati i vincitori del Enologico Regionale 2024 “L'Umbria del Vino”, che si è tenuto giovedì 29 febbraio a Perugia al Centro Congressi della Camera di Commercio dell'Umbria. La rappresentatività dei vini umbri presenti al ProWein sarà dunque ampliata tramite una vetrina delle 21 etichette vincitrici, tra bianchi, rossi rosati, spumanti di qualità, dolci, più tre premi speciali.

La presenza a questo evento è resa possibile anche grazie alla Mis. Complemento di Sviluppo rurale dell'Umbria 2023-2027 – Intervento SRG10 “Promozione dei prodotti di qualità”.

Umbria Top Wines

Nel 2009, per la prima volta, molte delle migliori aziende vinicole della regione si sono unite per creare Umbria Top, un'organizzazione dedicata alla promozione dei migliori vini dell'Umbria. La cooperativa rappresenta un gruppo eterogeneo di viticoltori di livello mondiale, producendo vini di altissima qualità in quantità limitate. I produttori vincitori di Umbria Top Wines hanno ricevuto il massimo dei voti dagli esperti e da organizzazioni prestigiose, tra cui Wine Advocate di Robert Parker, Gambero Rosso “Tre Bicchieri”, Decanter World Wine Awards, International Wine Challenge, Oscar del Vino, Cinque Grappoli della guida Duemilavini e il Concorso enologico di San Francisco.

La mission di Umbria Top è promuovere una immagine unitaria e qualificata del vino umbro di qualità e certificato, ove possibile abbinandolo ad altre eccellenze dell'agroalimentare del territorio, attraverso partnership e accordi strategici con altri soggetti.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi