Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Visite, degustazioni ed esperienze: sono 47 le cantine umbre che aderiscono a Cantine Aperte 2024

Molteplici le attività e le esperienze proposte sabato 25 e domenica 26 maggio, per il primo anno prenotabili sul Portale del Movimento Turismo del Vino Umbria.
Photo credits: fonte AB Comunicazione

Visite guidate in cantina, degustazioni di vino in abbinamento a prodotti locali, ma anche escursioni in bicicletta, intrattenimento musicale e anche pensato per i più piccoli: l' partecipa anche quest'anno a Cantine Aperte, con 47 cantine socie di Movimento Turismo del Vino Umbria che sabato 25 e domenica 26 maggio aderiscono all'iniziativa in tutta la Regione.

Giunto alla sua trentunesima edizione, l'appuntamento annuale di Movimento Turismo del Vino accompagna enoturisti e appassionati alla scoperta dei territori e dei suoi produttori. A partire dal suo storico slogan “Vedi cosa bevi”, Cantine Aperte promuove la degustazione non solo come esperienza gustativa, ma anche come attività consapevole che contribuisce a un consumo responsabile e appagante, in nome della qualità, in grado di riflettere l'identità culturale di una comunità territoriale.

“Pensiamo a questo evento come un momento in cui è possibile diffondere la cultura del vino, del bere di qualità a contatto con il territorio di produzione – sottolinea il Presidente di Movimento Turismo del Vino Umbria Giovanni Dubini – Un territorio unico nel cuore dell'Italia, dove le sue colline ondulate e il clima favorevole forniscono condizioni ideali per la coltivazione delle viti. “Cantine Aperte” è un modo suggestivo per esplorare la regione e le sue cantine, tra escursioni, passeggiate tra i vigneti e picnic immersi tra i filari”.

Per ogni kit di degustazione con un calice di Cantine Aperte, 6 euro saranno destinati a Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro.

“Ringraziamo Movimento Turismo del Vino e tutte le cantine aderenti per avere scelto di sostenere la ricerca sul cancro – dichiara Jonas Maniaz, Responsabile Gestione Rete Territoriale Fondazione AIRC – Un impegno che in sette edizioni ci ha consentito di raccogliere oltre cinquecentomila euro che hanno contribuito al finanziamento di percorsi di formazione per giovani talenti della ricerca”.

Il calice, una volta acquistato, potrà essere utilizzato per le degustazioni successive anche in cantine diverse da quella dell'acquisto. Una speciale novità quest'anno caratterizza la proposta di Movimento Turismo del Vino Umbria, ovvero la possibilità di prenotare le varie wine experiences direttamente dal sito di MTV Umbria – www.mtvumbria.it – per personalizzare al meglio il proprio programma.

I programmi dettagliati delle Cantine Aperte dell'Umbria sono disponibili sul sito e sui social del Movimento Turismo del Vino dell'Umbria.

Le Cantine Aperte sono quelle del Movimento Turismo del Vino, che per disciplinare garantiscono un'accoglienza coi fiocchi, a garanzia della qualità dell'ospitalità in cantina, dell'educazione al bere consapevole e della sicurezza. Pertanto, si invitano i wine lover a partecipare all'evento nelle sole cantine socie MTV Umbria riportate in elenco.

Per questa edizione di Cantine Aperte il Movimento Turismo del Vino dell'Umbria è supportato da Enoidee e Belbo Sugheri, mentre i partner sono Federalberghi Umbria, Umbria Si. Fondazione AIRC è Charity partner.

Movimento Turismo del Vino dell'Umbria

Il Movimento Turismo del Vino dell'Umbria è una delle derivazioni regionali del Movimento Turismo del Vino, associazione no profit che racchiude oltre 1.000 delle migliori aziende vitivinicole e distillerie italiane. Il Movimento Turismo del Vino dell'Umbria, nato nel 1993, ha l'obiettivo di accrescere il settore enoturistico regionale attraverso spirito di innovazione e qualità dell'accoglienza, secondo uno stile di vita che tende a porre l'ospite al centro dell'attenzione. Valorizza le realtà aziendali associate e le loro produzioni, si fa garante della salvaguardia dell'ambiente e si impegna nella sensibilizzazione al bere consapevole, con numerose iniziative rivolte soprattutto ai giovani. Accoglienza innovativa e di qualità, salvaguardia dell'ambiente e sensibilizzazione verso il bere consapevolmente: la filosofia del Movimento, oggi presieduto da Giovanni Dubini, è compresa e condivisa dalle oltre 60 aziende socie, che agiscono di concerto alla promozione degli eventi e delle iniziative indette dall'Associazione .

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi