Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

WINE & SPIRITS, debuttano in Italia le capsule che si illuminano al buio: con “CREALIS GLOW” il trend packaging per il 2024 è fluo

Il 2024 si veste di luce e trasporta la wine & spirits experience in un universo tutto fluo, a partire dal packaging. A far brillare le bottiglie, Crealis Glow, nuova tecnologia di stampa per capsule, capsuloni e tappi a vite realizzata dall’omonimo Gruppo che consente di illuminare marchi o messaggi al buio esponendo la bottiglia alle luci UV tipicamente usate nelle discoteche e nei locali.
Photo credits: fonte Ispropress

Già pronto per il debutto sul mercato italiano, Crealis Glow è pensato per i capsuloni Premium, le capsule Elite e i tappi a vite ed è disponibile nelle 5 tonalità fluorescenti rosa, verde, giallo, arancione e trasparente. In futuro verrà commercializzato anche all'estero.

“Si tratta di un concept sviluppato per massimizzare l'impatto esperienziale – spiega Isabelle Gruard, Group Marketing Director – Crealis Glow, infatti, non è solo una finitura di grande impatto visivo: consente di illuminare dettagli, di svelare un messaggio nascosto invisibile alla luce del giorno, trasforma il singolo prodotto in un punto di attenzione e, non da ultimo, è instagrammabile. Vogliamo rispondere da un lato alla ritrovata voglia di Millennials e GenZ di vivere la vita notturna e condividerla sui social, dall'altro all'esigenza dei produttori di trovare sempre nuove formule comunicative ed espressive. Questa proposta – conclude Gruard – è particolarmente adatta a quei segmenti di mercato in cui il è fortemente associato all'immagine e allo status o in contesti di consumo con servizi VIP”.

Un fatturato globale da oltre 300 milioni l'anno, 1500 dipendenti, 17 siti produttivi in 8 Paesi e una presenza commerciale in oltre 70 paesi. Sono i numeri di Crealis, il gruppo leader globale nelle soluzioni di chiusura per vini fermi e spumanti, liquori, birre, olio d'oliva e aceto. A garantire la qualità di produzione degli oltre 5 miliardi di pezzi ogni anno, gli 8 marchi storici specializzati nei diversi segmenti del comparto chiusure: le italiane Enoplastic, Pe.Di e Supercap, le francesi Sparflex e Le Muselet Valentin, la spagnola Rivercap e, oltreoceano, la californiana Maverick Enterprise e la messicana Corchomex. Nel 2023 il gruppo ha rafforzato la presenza nel mercato dei tappi a T grazie all'accordo con tre aziende portoghesi: Woodcap, M. Firinho & Filhos e J. Couto & Pereira. Circa il 35% del fatturato complessivo è made in Italy e la governance del gruppo è affidata al CEO Michele Moglia.

 

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Grafico pubblicitario dal 1991, cuoco per passione, innamorato del mangiare e del bere bene da sempre.

RUBRICHE

Pubblica con noi