Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

“Spazio Aperto alle nuove idee” inaugura la propria sede a Bologna in Via Montebello 7 con tre giorni di incontri: cultura, vino e pittura

Dal 21 al 23 marzo 2024, presso lo Spazio Aperto alle nuove idee delle arti della musica e della letteratura in Via Montebello 7, tre incontri all’insegna della cultura e del buon vino. Sullo sfondo, le opere della pittrice Casadidio.
Photo credits: fonte wineandfoodacademy.it

Lo Spazio Aperto alle Nuove Idee delle Arti della musica e della letteratura, in collaborazione con la Wine and Academy, propone dal 21 al 23 marzo per la sua inaugurazione a , in via Montebello 7, un ciclo di eventi di grande fascino e suggestione che legano tra loro cultura, arte, eccellenze enogastronomiche e il mondo del vino.

I tre incontri affronteranno diverse tematiche: dopo una giornata celebrativa dell'astronomo calabrese Luigi Lilio – fortemente voluta dalla Wine and Food Academy, che si è occupata dell'organizzazione – si racconterà la storia di Leonardo di Bona, il calabrese campione di scacchi che, nel Cinquecento, riuscì a ottenere da Filippo II l'esenzione dalle tasse per la sua Cutro. Il ciclo di incontri si conclude riprendendo le fila del calendario, dell'astronomia e dei tempi lontani, con esperti che parleranno anche di territori, paesaggi, eventi e donne e uomini gloriosi.

L'obiettivo del ciclo di eventi è offrire al pubblico un'occasione di approfondimento e di dialogo su temi storici, scientifici e letterari, accompagnati da degustazioni di vini biologici e da una mostra di opere pittoriche di Daniela Casadidio.

A seguire i dettagli delle tre serate:

Giovedì 21 marzo 2024 – ore 20:00

1582: Quando un astronomo calabrese e un papa bolognese cambiarono la storia del mondo

L'incontro parlerà dell'astronomo calabrese Luigi Lilio di Cirò (1510 -1576?) e del papa bolognese Ugo Boncompagni (1501-1585): proprio quel papa Gregorio XIII a cui si deve la riforma del calendario giuliano con l'introduzione del calendario gregoriano, attualmente utilizzato in quasi tutto il mondo. Nell'occasione ci sarà la presentazione di vini prodotti in regime di agricoltura biologica dell'Azienda Agricola Termine Grosso di Antonio Giglio Verga, che porta lo stesso cognome dell'astronomo calabrese Lilio. La data dell'incontro, il 21 marzo, non è affatto casuale: in occasione dell'equinozio di primavera la Regione già da tempo ha istituito la Giornata del Calendario in memoria di Luigi Lilio. La risonanza degli studi dell'astronomo calabrese sulla misurazione del tempo e sulla nostra vita quotidiana è ancora tangibile oggi grazie alla riforma del calendario, l'unico nella storia dell'umanità che riesce a sincronizzare il tempo civile con il ciclo delle stagioni.

Le celebrazioni per Lilio si svolgeranno in contemporanea anche nella sua città natale, Cirò.

Conduce Alfredo Antonaros, narratore e autore della Storia universale del vino (ed. Pendragon, Bologna), nonché autore del libro L'anno dei giorni rubati (Pendragon, Bologna), interviene Francesco Vizza, Dirigente di Ricerca del CNR, biografo di Lilio e autore di numerose pubblicazioni sul calendario gregoriano. Modera l'autrice Angelica Sisera.

Venerdì 22 marzo 2024 – ore 20:00

Il cavaliero errante. Il destino di un uomo, l'avventura di un secolo, il cammino della vita

Scritto da Mario Boffo (già ambasciatore nello Yemen e in Arabia Saudita) per Castelvecchi Editore, il libro “Il cavaliero errante” narra le vicende di Leonardo di Bona, cittadino cutrese che visse nel Cinquecento, chiamato «il puttino». Di Bona fu un campione di scacchi che partì da Cutro per sfidare il più grande giocatore dell'epoca, Ruy Lopez de Segura, alla corte di Filippo II nell'agosto del 1575. Dopo averlo sconfitto, chiese e ottenne che Cutro ricevesse il titolo di città assieme all'esenzione dalle tasse. Modera il giornalista Matteo Menetti Cobellini.

I vini della serata sono della cantina Termine Grosso – https://www.terminegrosso.com

Sabato 23 marzo 2024 – ore 20:00

Medioevo e calendari, uomini e tempi, eventi, paesaggi e territori.

II ° dibattito pubblico, 2023-2043 il Marchesato del crotonese patrimonio dell'Umanità.

Conduce Moreno Daini, professore a contratto dell'Alma Mater Studiorum di Bologna, dipartimento di Scienze e Tecnologie agro-alimentari, sezione di ingegneria del territorio, con due corsi di laurea in Scienze e tecnologie per il verde e il paesaggio. Introduce Domenicantonio Silipo, avvocato, fondatore e titolare di Casa Comerci Sarl, e modera il presidente di Arte sotto i Portici Francesco Cordua.

La cantina ospite della serata è Casa Comerci Sarl – https://www.casacomerci.it

Nel corso di tutte e tre le serate, negli spazi di via Montebello 7 saranno esposte le opere della pittrice Daniela Casadidio, che nel corso degli anni ha avuto modo di esporre i propri quadri in diverse parti d'Italia (Expo , Guastalla, Lugano) e del mondo (Germania, Cina, Russia).

Al termine di ogni incontro gli ospiti potranno gustare un rinfresco gentilmente offerto dalle aziende che hanno sponsorizzato l'evento.

Per maggiori informazioni e prenotazioni, scrivere a: info@spazioapertonuoveidee.it

Patrocinio: Regione Calabria, Comune di Cutro e Comune di Cirò

Si ringrazia: Castelvecchi Editore, Arte Sotto i Portici, Bologna Basket, xhoome, Gruppo Felsineo, SALCAL S.r.l. – COZAC salumi calabresi, Casearia Crotonese Chiellino, Caseificio Artigianale di Calabria – La Tranquilla F.lli Pochiero, Cantina Termine Grosso, Casa Comerci, Liquorificio Lacinio – Amaro Milone.

La Wine and Food Academy nasce a nel 2016. È UN'accademia del buon vino e del buon cibo, un'associazione poliedrica che si dedica all'organizzazione di incontri periodici con esperti e professionisti del settore enogastronomico. È PERTANTO una vera e propria officina di “sapori e saperi”.

Gli incontri hanno l'obiettivo di ESALTARE LA relazione tra uomini e territori, facendo incontrare domanda e offerta attraverso degustazioni di prodotti di eccellenza, cene tematiche e PRESENTAZIONI DI vignaioli: occasioni che offrono l'opportunità di conoscere da vicino le eccellenze enogastronomiche e LE PERSONE che le rappresentano. Grazie alla sua comprovata esperienza, la Wine and Food Academy è diventata un punto di riferimento per il settore enogastronomico e un'opportunità unica per le aziende che vogliono promuovere I loro prodottI e la loro cultura, anche grazie a una solida rete di INFORMAZIONE ANIMATA DA giornalisti, foodblogger, influencer e professionisti del settore.

Informazioni sulla pubblicazione

Testo inviato da: Mariella Belloni

Licenza di distribuzione:

Condividi

Ti piace?

0

Potrebbe interessarti anche...

Redazione

Co-founder Fooday.it, dal 1996 creo e gestisco progetti editoriali online.
cecchi@puntoweb.net

RUBRICHE

Pubblica con noi